Archivi tag: Renato Brunetta

Il patto regge

Intervistato dalla Repubblica, il capogruppo di Forza Italia Renato Brunetta dice a proposito di Luciano Violante:

“Un grandissimo uomo delle istituzioni, un grande giurista, un garantista. Mi considero ben rappresentato nella Consulta da lui, oltre che da Bruno, ovvio”.

Brunetta elogia Violante

+ clicca sul testo per ingrandire

Annunci

Se è la Rai a dipendere da Fabio Fazio e dai suoi sponsor

Fabio Fazio e Renato Brunetta durante l'ultima puntata di Che tempo che fa

Fabio Fazio e Renato Brunetta nell’ultima puntata di Che tempo che fa

 

Mi sento male: per una volta devo dare ragione a Brunetta

È giusto oppure no strapagare con compensi spropositati chi fa utili o piuttosto va considerato alla stregua di qualsiasi altro lavoratore e deve quindi essere pur sempre retribuito bene e certamente in maniera adeguata alle sue capacità, ma comunque in maniera proporzionata rispetto agli altri stipendi della stessa azienda? E in tal caso, si è ancora d’accordo a mettere un tetto ai guadagni anche se a sostenere una cosa del genere dovesse essere uno che, di solito, non la pensa come te? Ebbene sì: incredibile a dirsi ma per una volta sono d’accordo con Brunetta. Sì, proprio lui: l’orrido (politicamente parlando) Renato Brunetta.

È la Rai a dipendere da Fabio Fazio e non il contrario

Ebbene sì: per una volta molto meglio lui, il falco di Berlusconi, nel voler pretendere (certo non so fino qual punto strumentalmente) la trasparenza sui contratti della Rai piuttosto che il buonista che più buonista non si può Fabio Fazio. Che per quanto mi riguarda non può giustificarsi (qui il video della discussione) dicendo che la Rai gli dà un sacco di milioni di euro (5?) perché lui ne fa guadagnare altrettanti all’azienda. Il problema infatti non è quanto guadagna la Rai che incidentalmente è pubblica e pagata da tutti noi cittadini, ma piuttosto quanto guadagna lui. E cioè sarebbe opportuno chiedersi e capire se i suoi compensi non siano esageratamente sproporzionati rispetto a quello che fa, rispetto cioè a qualche ora di puro e semplice intrattenimento televisivo. Secondo me sì.

L’editore di Fazio non è la Rai ma gli sponsor

Fazio come pure altri bravi presentatori come Vespa o Santoro o, più in generale, tanti manager e dirigenti ricevono compensi vergognosamente esagerati. Così come Fazio non può certo giustificarsi aggiungendo a sua difesa che in ogni caso la sua trasmissione sia completamente autosufficiente in quanto sarebbe pagata interamente dalla pubblicità. Perché dicendo una cosa del genere è come se di fatto affermasse che il suo vero editore non è più la Rai, ma sono i vari sponsor che finanziano — ovviamente in maniera del tutto disinteressata e per puri scopi filantropici — il suo programma.