Ognuno si faccia le fedi proprie

Ho sempre pensato che l’arretratezza degli italiani dipenda soprattutto da due fattori e cioè: la mitologia fascista (mai scomparsa e rintracciabile pure a sinistra e non solo tra gli stalinisti) e la cultura della parrocchia, di cui forse il cattocomunismo ha rappresentato la sua anima peggiore.

Rimango sempre convinto che la religione sia l’invenzione peggiore dell’umanità. Ma proprio per questo, per le sofferenze che – chi più chi meno – causa di per sè, non mi permetterei mai di prendere in giro e men che mai offendere la fede altrui.

Non solo trovo quindi sinteticamente perfette le considerazioni di papa Francesco (mai nome fu più azzeccato) ma gli stringerei pure la mano. Perché sì: dopo Jorge Mario Bergoglio la Chiesa – anche dovesse subentrare un altro Wojtyła – non potrà mai più essere la stessa.

2 pensieri su “Ognuno si faccia le fedi proprie

  1. arancioeblu

    Non mi ha stupito questa dichiarazione: Francesco di francescano ha solo il nome, ma è gesuita di formazione.
    Chi si stupisce inizi guardando “Mission”.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.