Rubato pc in Campidoglio: siamo già alla (solita) farsa

La notizia del pc rubato negli uffici del comune di Roma secondo me dice tutto. Sull’inchiesta Mafia Capitale e più in generale sull’Italia. Spiega la superficialità (a voler essere proprio buoni) degli investigatori e forse anticipa già il finale. E che cioè, da malfidati e pessimisti quali siamo – gufi e rosiconi direbbe Renzi – dopo il solito polverone iniziale piano piano tutto potrebbe essere inesorabilmente destinato a sfumare fino a diventare ogni cosa indecifrabile.

Come sempre, del resto, quando invece dei soliti delinquenti da strada ci sono di mezzo persone un pochino più influenti. E, se vogliamo, anche decisamente compromettenti. Perché sì, se si andasse – per una volta – veramente a fondo, chissà quante cose incredibili i cosiddetti organi inquirenti potrebbero scoprire. Chissà i collegamenti che potrebbero venir fuori, tali da farci subito esclamare: però, quanto è piccolo il mondo… Ma non succederà nemmeno stavolta.

Già questa storia del computer sorprendentemente trafugato nella notte a me sembra un indizio più che evidente su quanto possa essere davvero molto facile che la si butti come al solito in farsa. Del resto, si sa. Viviamo in un Paese in cui i buoni non vincono mai. Ma proprio mai. Soprattutto se ogni volta riescono sempre a fare la figura degli sprovveduti (per non dire altro). Tipo, infatti, il furto del pc che qualcuno – forse – si è dimenticato di sequestrare.

Rubato pc negli uffici del comune di Roma

+ clicca per ingrandire il testo

Un pensiero su “Rubato pc in Campidoglio: siamo già alla (solita) farsa

  1. nino44

    no…è che altrimenti rischiamo di perdere le Olimpiadi
    p.s.
    mi meraviglio come ancora non ci abbiano cacciato dall’Europa…altro che referendum per uscirne…
    comunque io mi aggrappo ad una speranza…mio figlio è stato trasferito dalla sua azienda in Germania per 18 mesi…gli ho consigliato di fare di tutto per rimanerci

    Mi piace

I commenti sono chiusi.