Primo non complicarsi la vita

Medel, Osvaldo, Carrizo e Juan Jesus probabilmente titolari stasera nella partita di Europa League a San Siro contro il Dnipro

Medel, Osvaldo, Carrizo e Juan Jesus probabili titolari stasera nella partita di Europa League contro il Dnipro

Per ora Mancini sembra volersi divertire giocando a nascondino

M’Vila e D’Ambrosio possono considerarsi già fuori da ogni rotazione o sono stati invece precettati per Roma? E Vidic è veramente infortunato o è stato scartato senza appello? Per Mbaye si allontana di nuovo la prima squadra? L’impressione è che Mancini (squalificato in Europa) giochi a nascondino. Del resto, con l’organico a disposizione c’è poco da inventarsi.

Per Medel e Osvaldo sarà assolutamente vietato sbagliare partita

Medel a centrocampo e Osvaldo in attacco quelli che più di altri potrebbero beneficiare del turn over contro il Dnipro. Per Medel, in particolare, dovrebbe essere l’occasione per convincere Mancini che di solito non va propriamente pazzo per centrocampisti come lui. Più difficile per Osvaldo riuscire a scavalcare nelle gerarchie Icardi. Per provarci ha un solo modo: fare gol.

Chiudere la pratica qualificazione è il minimo sindacale

Fermo restando che l’Inter attuale potrebbe andare in difficoltà con qualsiasi avversario, il Dnipro già battuto in Ucraina è più che abbordabile. Riuscirci pure in casa, anche facendo ricorso al turn over, equivale al minimo sindacale. Del resto, lo stesso Mancini ha parlato di voler chiudere il discorso qualificazione. Senza, si spera, possibili complicazioni.

La formazione

Forse in difesa il turno over più evidente. Oltre a Carrizo in porta, potrebbero esserci Andreolli e Campagnaro. Mentre a centrocampo al posto dell’acciaccato Kovacic dovrebbe giocare dal primo minuto Hernanes. Sarà di nuovo lo sperimentale 4-1-4-1? Stavolta con Medel davanti alla difesa? Con Mancini è sempre difficile fare previsioni, soprattutto di questi tempi.

Carrizo – Campagnaro, Andreolli, Juan Jesus, Nagatomo – Medel – Palacio, Guarin, Kuzmanovic, Hernanes – Osvaldo

Il pronostico

Una vittoria, anche di misura, senza strafare. Possibilmente, in scioltezza. È chiedere troppo?