L’Inter come l’Arsenal e, perfino, i Los Angeles Lakers

Anthony Davis dei New Orleans Pelicans

Davis protagonista della netta vittoria dei New Orleans Pelicans contro i Los Angeles Lakers

L’Inter fa pena e vabbè. Ma nemmeno i tradizionali ripieghi sono granché. L’Arsenal di un Wenger ormai in crisi mistica (i suoi eccessi tattici hanno inquietanti analogie con le rigidità di Mazzarri) è ormai inguardabile. D’accordo, è ancora in corsa per la Champions, ma insomma.

Che dire poi dei Los Angeles Lakers di un sempre più scoglionato Kobe Bryant? Ormai riescono a perdere con chiunque. E, non per infierire, il loro ultimo titolo (un memorabile 4-3 con i Boston Celtics) risale ormai – guarda caso – proprio al 2010. Che magnifico 2010, davvero.

E da quale distanza lo vediamo adesso, come fosse passato chissà quanto tempo, tanto sono diverse le aspettative. Perché tanto è inutile stare a girarci tanto intorno, ma la verità è che per chi tifasse Inter o Arsenal o Los Angeles Lakers questa stagione è già da archiviare.

3 pensieri su “L’Inter come l’Arsenal e, perfino, i Los Angeles Lakers

I commenti sono chiusi.