E il rottamatore Renzi disse: Gentiloni, alzati e cammina

Paolo Gentiloni torna ministro

Paolo Gentiloni di nuovo ministro

Finalmente. Era ora. Sentivamo tutti la sua mancanza. Grazie all’infaticabile Matteo – quello che è giusto è giusto – che ci ha messo una pezza permettendo così a un politico di razza e grande acume come Paolo Gentiloni di tornare alla ribalta della scena pubblica. Perché in politica come nella vita mai dire mai.

Soprattutto quando c’è di mezzo un innovatore a tratti oserei dire perfino rivoluzionario come Renzi. E allora ecco qui l’ennesimo stupefacente miracolo del messia di Firenze, alla faccia – sia chiaro – di tutti i rottamati, di ieri, di oggi e di domani. Godiamoci allora in tutta la sua sagacia politico-tattica – ma che cazzo volete capire voialtri? – la rinascita di Paolo Gentiloni.

D’accordo, Gentiloni era stato scartato nemmeno tanto tempo fa pure come possibile sindaco di Roma. I romani cioè si erano pronunciati ampiamente contro la sua candidatura. Giudicandolo impietosamente inadatto, inadeguato, improponibile. Ma non vuol dir niente.  Hai visto mai che come ministro degli Esteri funziona?

3 pensieri su “E il rottamatore Renzi disse: Gentiloni, alzati e cammina

I commenti sono chiusi.