Calcio, guerra e turn over

Guarin e Osvaldo probabile coppia d'attacco a Kiev

Guarin e Osvaldo probabile coppia d’attacco a Kiev

Per l’esordio in coppa Mazzarri cambia

Difficile ipotizzare che esordio sarà. Innanzitutto perché a Kiev ora come ora giocare a calcio non è per niente facile e c’è da chiedersi tra l’altro se sia giusto farlo a guerra in corso. E poi perché a quanto pare Mazzarri avrebbe deciso di fare il turn over (anche se sarà pronto a controbattere che per lui sono tutti titolari). Scelta che forse potrebbe piacere poco a Thohir.

L’Inter non può permettersi di snobbare questa coppetta

Del resto, Thohir è stato chiaro fin dall’inizio. L’ha detto e ripetuto in più occasioni: il futuro dell’Inter dipenderà anche da quanto sarà capace di farsi strada in Europa League. Va presa quindi sul serio e non più come un ripiego utile per far giocare i rincalzi. Ma tant’è: oggi a Kiev la situazione è davvero particolare e c’è poco da star a pontificare.

A Kiev non sarà facile però giocare

Questa trasferta così complicata dal punto di vista ambientale è per forza un’incognita e non potrebbe essere altrimenti. In ogni caso l’importante sarà evitare figuracce. Sembrerebbe che pure gli ucraini siano abbastanza rimaneggiati, ragion per cui il compito di portare a casa un risultato positivo dovrebbe essere, almeno sulla carta, più agevolato.

La formazione

Mazzarri sembra intenzionato a riproporre Campagnaro in difesa e a far giocare dal primo minuto Kuzmanovic a centrocampo, mentre in attacco spazio a Guarin come spalla di Osvaldo.

Handanovic – Campagnaro, Vidic, Juan Jesus – D’Ambrosio, Hernanes, M’Vila, Kuzmanovic, Dodò – Guarin – Osvaldo

Il pronostico

Considerata la situazione, anche il minimo sindacale – uno spento 0-0 – andrebbe bene. L’importante, cioè, è non farsi del male.

Un pensiero su “Calcio, guerra e turn over

I commenti sono chiusi.