Per la prima va bene pure il minimo sindacale

Walter Mazzarri al suo secondo anno all'Inter

L’importante è non fare brutta figura

Primo non farsi inutilmente del male. A cantiere aperto e con una forma ancora approssimativa, a Reykjavik sarà sufficiente non fare brutta figura. Non si pretende chissà che. Al di là del gioco che ancora non c’è, l’importante è che la squadra dimostri subito di avere voglia di fare bene e si muova in campo con un minimo di personalità. Male che vada va bene pure un palloso pari. Di questi tempi ci si può insomma accontentare anche del minimo sindacale.

Centrocampo ancora poco equilibrato

Tra Kovacic e Hernanes uno è di troppo. Ed è inutile aggiungere chi tra i due è l’intruso. Semmai ci sarebbe da chiedersi a chi sia venuto in mente di spendere 20 milioni per prendere un atipico come il brasiliano che sa fare un po’ tutto, ma è troppo lento per qualsiasi ruolo. Affidare ogni responsabilità di copertura all’esordiente M’Vila sembra un azzardo che potrebbe rendere inutile la solita difesa a tre. Difesa che rimane male assortita: non vedo uno particolarmente veloce e questo potrebbe essere alla lunga un bel problema.

Bene il mercato in entrata, necessario anche quello in uscita

Il mercato in entrata è stato finora abbastanza intelligente. Certo, si è preso quello che si poteva prendere e non sono certi arrivati campioni, di quelli capaci di fare la differenza. Ora Mazzarri ha a disposizione un organico più equilibrato e atleticamente più affidabile. Anche se sotto l’aspetto comportamentale M’Vila, Osvaldo e Medel sono delle scommesse non da poco. Non sarà uno scherzo tenerli a bada. Mentre per il mercato in uscita sarà fondamentale liberarsi di qualche elemento di disturbo. Al limite anche pagando.

La formazione

Magari fa pure una tripletta ma Botta non può essere un titolare. Spero giochi per necessità e non perché Mazzarri sia convinto che sia da Inter.

Handanovic – Ranocchia, Vidic, Juan Jesus – Jonathan, Kovacic, M’Vila, Hernanes, Dodò – Botta, Icardi

 Il pronostico

Va bene qualsiasi cosa dallo 0-0 in su.