Tutta suo papà

Adriano Galliani e Barbara Berlusconi

Non c’è che dire: tutta suo papà. E cioè: quando si vince è tutto merito suo, quando si perde invece è sempre colpa degli altri. Dell’allenatore, della squadra e, soprattutto, di certi signori:

“Il Milan deve tornare a vincere, deve tornare competitivo, nei prossimi giorni mio padre e il signor Galliani si incontreranno per indicare la strada per tornare grandi”.

Fossi al posto di Seedorf non aspetterei un minuto di più a giocare d’anticipo. E cioè li manderei cordialmente tutti affanculo. E altro che mancanza di professionalità: se facesse un gesto del genere guadagnerebbe molti punti, questo è sicuro, di credibilità.

3 pensieri su “Tutta suo papà

  1. francesco

    Seedorf è stato due anni e mezzo con noi e qualche gol buono l’ha fatto. ma per me rimane un uomo di mediaset. per cui facesse quello che vuole, lui non mi sembra meglio degli altri

    Mi piace

I commenti sono chiusi.