Con una difesa da inventare e la paura di perdere altri punti

Walter Mazzarri

Se Mazzarri praticamente è già un ex

Non trovo in rete la domanda che avrei fatto io a Mazzarri nella conferenza di prepartita e cioè: con l’arrivo di Vidic rinuncerà alla difesa a 3 o si può già dire fin da adesso che non sarà confermato da Thohir? Escluso che Mazzarri passi alla difesa alla 4 (non ci sa giocare) ed escluso che Vidic accetti a 33 anni il rischio di sperimentare il modulo a 3 quando ha sempre giocato in una difesa a 4, non rimane che scoprire chi sarà il nuovo allenatore nella prossima stagione. Perché la sensazione è che possa essere già stato individuato e non da ora. 

Con la difesa da inventare, Cerci diventa un problema

Le squalifiche di Samuel e Juan Jesus potrebbero pesare non poco contro un Torino che corre di più e il cui attacco va a nozze contro retroguardie disorganizzate o poco reattive. Per di più, con un centrocampo presumibilmente composto da Guarin, Cambiasso e Hernanes non sarà facile garantire un minimo di filtro. Insomma, ancora una volta le premesse perché si possa soffrire parecchio ci sono tutte. Del resto, la squadra è quella che è e nessuno può permettersi — Thohir per primo — di recriminare sui mancati rinforzi.

Mazzarri non sarà un fenomeno, ma l’organico è impresentabile

Il mercato estivo è stato semplicemente ridicolo, le giustificazioni del nuovo proprietario per evitare di impegnarsi seriamente già a gennaio sono sembrate francamente puerili. Quando devi fare affidamento su delle controfigure come Campagnaro, Jonathan o Alvarez (che per fortuna ha dato forfait) c’è poco da fare. E da aspettarsi. Magari Mazzarri non sarà un fenomeno, ma la squadra che gli hanno messo a disposizione (prima Moratti e ora Thohir) è — anche se molti tifosi preferiscono rimuovere questa cosa — veramente improponibile.

La formazione

Ma chi giocherà sinistra al posto di Juan Jesus? Boh. Probabilmente Rolando, forse la scelta meno rischiosa perché comunque è quello attualmente più affidabile. Certo che il rientro in contemporanea di Campagnaro e Ranocchia è  — nel primo caso per la voglia di strafare e nel secondo per la ormai irrecuperabile perdita di sicurezza e tranquillità — ad alto rischio. Abbastanza prevedibili invece le riconferme delle scelte fatte a Roma e cioè Cambiasso in cabina di regia e Icardi dal primo minuto.

Handanovic — Campagnaro, Ranocchia, Rolando — Jonathan, Guarin, Cambiasso, Hernanes, Nagatomo — Palacio, Icardi

Il pronostico

Purtroppo le possibilità che venga fuori un altro frustrante pari casalingo sono alte. Così come è assai probabile l’ipotesi che l’Inter rimaneggiata in difesa possa prendere almeno un gol. Ma voglio essere ottimista (con la squadra che casca a pezzi che ci ritroviamo non rimane altro da fare) e immaginarmi una doppietta di quel pirla che altro non è di Icardi. 2-1, insomma.

Annunci

2 pensieri su “Con una difesa da inventare e la paura di perdere altri punti

  1. Voici

    La Beneamata oggi ne compie 106.
    Vidic è un bel regalo e la CL un sogno realizzabile anche con Rana Jonathan Naga Mazzarri e cariatidi varie.
    La mediocrità generale ci consente di sognare.
    Aldilà di evidenti limiti e della malafede di chi arbitra non vincere oggi sarebbe un peccato.

    Mi piace

  2. francesco071966

    Effettivamente c’e’ cosi’ tanta mediocrita’ che …. il risultato e’ da tripla!

    Mi piace

I commenti sono chiusi.