Se Thohir praticamente ha preso l’Inter pure a metà prezzo

Erick Thohir

Praticamente se Berlusconi decidesse di vendere il Milan, come sembra — Dagli Usa: il Milan è in vendita — il Milan costerebbe (milione più milione meno) all’incirca quasi il doppio dell’Inter. Il doppio. O per meglio dire questa sarebbe la valutazione data al Milan rispetto ai circa 250 milioni spesi da Thohir per avere il 70% dell’Inter. Per comprare il Milan, infatti, di milioni ce ne vogliono circa 688. Che detta così non si capisce bene se sia un merito di Berlusconi o piuttosto l’inettitudine definitivamente conclamata di Moratti. Io, lo dico subito, sono pronto a credere alla seconda ipotesi. D’accordo, bisogna considerare che stiamo parlando pur sempre di cifre ipotetiche e verosimilmente molto approssimative (a uso e consumo dei media) e che c”è anche da tener presente il peso su tutta la transazione dell’intricata questione dei debiti accumulati da Moratti. Ma insomma, a occhio, i conti non riportano mica.

Qualunque sia la congiuntura di mercato che possa aver determinato questa differenza di valore, sono cose che comunque lasciano il segno. Perché ora come ora oggettivamente non trovo spiegazioni su come sia possibile una stima talmente diversa e così sproporzionata. Avrei capito se ci fosse stato ancora Ibrahimovic o altre stelle capaci di garantire introiti pubblicitari o comunque il Milan fosse reduce da freschi trionfi nazionali e internazionali. Se non fosse cioè quella squadretta che è attualmente, costretta com’è addirittura ad arrancare dietro a una delle peggiori Inter di sempre. Ma così proprio no.

Che a pensarci fa veramente venire il nervoso come poi tra l’altro Thohir, non contento di essersi preso una delle squadre più importanti del mondo evidentemente a un buon prezzo, faccia pure un sacco di storie per investire un po’ di milioni per far tornare l’Inter ai livelli che le competono. Tanto da ricordarci a ogni occasione, come un disco incantato, che per rivedere l’Inter di un tempo bisognerà aspettare come minimo altri due trattino 3 anni. Non due o non tre anni ma due trattino tre. Vedremo, si vedrà, dipende: in quel trattino c’è secondo me tutto Thohir e la strategia aziendale della nuova proprietà. Se noi tifosi saremo stati cioè abbastanza bravi e avremo comprato sufficienti biglietti, abbonamenti e magliette magari prima o poi ci farà perché no anche un regalino. Che poi più Thohir ripete questa cosa abbastanza lugubre e decisamente iettatoria e più sembra la versione indonesiana del presidente Napolitano quando parla della crisi. Dimmi tu.

Annunci

5 pensieri su “Se Thohir praticamente ha preso l’Inter pure a metà prezzo

  1. alebianchi73

    lasciando perdere il discorso delle valutazioni, perchè entrano in gioco troppi fattori che non conosciamo (inoltre come ricordavi anche tu, thohir ha comprato una squadra con 300 mln di debiti), davvero non capisco tutto il tuo pessimismo
    dovremo come minimo aspettare il mercato di giugno per valutare quello che ha in testa il nuovo presidente
    io mi limito a dire che quello che ho visto finora mi dà fiducia

    se non avesse utilizzato il “trattino” sarebbe cambiato qualcosa?

    Mi piace

    1. segnaleorario Autore articolo

      Forse non riesco a spiegarmi come vorrei. Non c’è niente di personale nei confronti di Thohir (anzi, mi ispira pure simpatia) ma se ha preso l’Inter ora non può più tirarsi indietro e deve fare una sola cosa: cacciare i soldi. Tanti soldi. Altrimenti faceva meglio a comprare l’Udinese. Perché l’Inter non è l’Udinese e va trattata per quello che rappresenta per milioni e milioni di tifosi sparsi in tutto il mondo.

      Voglio dire: Thohir ha preso una società in totale stato confusionale e una squadra che cade a pezzi e non può cavarsela proponendo fantomatici progetti a media o lunga scadenza. L’Inter non è una fabbrica di scarpe e i problemi ce li ha adesso e vanno affrontati subito. Come? Mettendo alla porta tutti i dirigenti che hanno portato allo sfascio la società e non solo Branca diventato il capro espiatorio di tutti i mali. E investendo subito sui rinforzi più necessari. Non l’ha ancora fatto o l’ha fatto poco e male. Inutile far finta di niente: questi primi mesi di gestione sono negativi. Ora speriamo che cambi.

      Per quanto mi riguarda credo che i tifosi che si fanno incantare dalle chiacchiere – esattamente come è già successo in questi ultimi 3 anni con Moratti – secondo me fanno solo del male all’Inter.

      E non è vero che noi tifosi non contiamo niente: se Thohir e Moratti rimangono da soli in tribuna a vedersi le partite e nessuno si abbona più a Sky e Mediaset voglio vedere se contiamo oppure no. Certo, mi potrai subito rispondere: ma i tifosi non lo faranno mai. E infatti è quello su cui punta Thohir, sulla buonafede di noi tifosi che crediamo alle favole ed è ciò che mi fa più incazzare.

      Mi piace

    1. SpagnoloNerazzurro

      Concordo con te. Ho letto che forse Laudrup sarebbe la scelta come nuovo allenatore. Magari, mi piacerebe molto, ha fatto bennisimo qua nella Spagna. Auguri a tutti!

      Mi piace

I commenti sono chiusi.