Mazzarri non cambia e il risultato nemmeno

Campagnaro nel finale fa due buone chiusure ma per tutto il primo tempo è stato il simbolo di quest’Inter: un terzinaccio fuori forma che si permette il lusso di crossare e sbagliare quasi tutti i passaggi. Un insulto al calcio prima che all’Inter. Va sostituito perché potrebbe fare ulteriori danni.

Mentre Jonathan, come si sapeva benissimo, ormai non si regge più in piedi. Patetico quando cerca di trovare la forza di crossare senza riuscirci. Imbarazzante quando perde ogni volta l’uomo in marcatura. Va sostituito perché potrebbe fare ulteriori danni.

Alvarez si impegna molto ma non è mai concreto. Tutto fumo e niente arrosto, lezioso, sterile, fine a se stesso. Va sostituito perché potrebbe fare ulteriori danni.

Milito ha due palloni buoni, ma se sulla prima occasione è bravo il portiere del Catania a deviare in corner, sulla seconda perde l’attimo e si fa recuperare come nei suoi momenti peggiori. Brutto segno.

Ingenerosi i fischi a Kuzmanovic per aver commesso due errori di troppo. Ma sul piano dell’impegno e della concretezza oggi non è certo lui il peggiore. Anzi. Se a Mazzarri verrà la bella idea di togliere proprio l’unico che almeno fa un po’ di filtro a centrocampo, l’Inter sarà ancora una volta condannata a ballare come sempre sulle ripartenze degli avversari. Ormai è un classico.

Annunci