Vucinic per Guarin? Mah…

Branca, Ausilio e Fassone

Vucinic per Guarin? Alla pari o quasi? E che ci guadagna l’Inter in tutto ciò? Che cosa può dare di più un attaccante come Vucinic rispetto ai problemi che l’Inter ha sopratutto a centrocampo? E poi, se proprio di un attaccante c’era assolutamente necessità, siamo sicuri che Vucinic corrisponda esattamente al tipo di attaccante di cui ci sarebbe bisogno? A occhio, non sembrerebbe. Magari Mazzarri fa bene a chiedere una punta d’esperienza, ma forse ci sarebbe stato bisogno di una punta con altre caratteristiche?

Comunque sia, c’è pur sempre da chiedersi: perché agevolare, quasi a costo zero, proprio la Fiat? Forse si conta sul fatto, ed è sicuramente il pensiero di molti tifosi, che Guarin possa diventare un bel pacco? Nel qual caso sarebbe l’unico aspetto positivo di tutta questa cosa, perché per il resto sembra di essere tornati indietro nel tempo.

A parte che con la Fiat non si dovrebbe mai fare affari per principio e i precedenti evocano lugubri ricordi, è comunque un’operazione che sembra essere perfettamente in linea, per così dire, con lo stato confusionale di una società ormai allo sbando. Non per voler sempre guardare le cose dal lato negativo, ma questa operazione di mercato, prima operazione di mercato di Erick Thohir, non fa che avvalorare tutte le preoccupazioni per la sua scarsa conoscenza del calcio italiano e i dubbi sulle sue capacità di gestire una grande società come l’Inter.

  • UPDATE
    Sulla pagina Facebook ufficiale dell’Inter i commenti di parecchi tifosi fanno capire che lo scambio Vucinic-Guarin non sia stato preso per niente bene. Anzi, si può dire che siano piuttosto inferociti. Tipo che più d’uno propone anche lo sciopero del tifo. E come idea non sarebbe male.
Annunci

15 pensieri su “Vucinic per Guarin? Mah…

  1. calci0mercat0

    Ti dirò…se l’idea è quella di continuare anche il prossimo anno con Mazzarri, credo che Vucinic sia tecnicamente uno dei giocatori più adatti al suo gioco. Quindi ha un senso. Inoltre, è uno che ha vinto in Italia e che ha carattere e attributi, cosa che Palacio ad esempio non ha. Insomma, è uno che non credo che avrebbe problemi a prendere Kovacic per il petto se non si decide a giocare con un tocco in meno.
    Inoltre Guarin deve essere ceduto a tutti i costi e per mille motivi. L’unico nodo è il prezzo, non possono valere la stessa cifra, l’Inter deve anche monetizzare.

    Sul rinforzare la Juve credo che non vi sia da porre il problema, sono di un altro mondo e lo saranno per tanti altri anni. Quando torneremo competitivi con loro Guarin sarà in pensione.

    Mi piace

      1. calci0mercat0

        Il nodo è il prezzo, infatti. Uno scambio alla pari è folle, vorrebbe dire strapagare uno e svendere l’altro. Ma il problema è che Guarin è stato gestito male da metà dicembre, dalla prima mezza indiscrezione di mercato. Ma non è una novità per la nostra dirigenza.
        Al di là di conguagli o non conguagli dico solo che a livello puramente tecnico-tattico per me ci guadagnerebbero sia l’Inter che la Juve.

        Mi piace

    1. Rudi

      Temo che le cose stiano proprio così: nessuno dell’attuale rosa dell’Inter – Kovacic e Icardi esclusi – arriverà a vincere uno scudetto con questa maglia…

      Mi piace

      1. wwayne

        Per me non ce la faranno neanche Kovacic e Icardi, perché tra pochi anni si saranno persi per strada: il primo lo sta bruciando Mazzarri (dichiarazioni come “Kovacic non può fare il titolare” sono gravissime), al secondo ci sta pensando Wanda…

        Mi piace

  2. francesco

    con i gobbi non si fanno affari semplicemente perchè l’affare lo fanno loro. adesso diamogli pure Palacio per Padoin….

    ps: ma tutti questi tifosi interisti che si indignano erano però quelli che a san siro mandavano a cagare il colombiano ? io non ero tra quelli, anche perchè abbiamo visto ben di peggio a san siro! a volte io non capisco i tifosi interisti. anzi, quasi sempre non li capisco

    Mi piace

    1. segnaleorario Autore articolo

      Francè hai perfettamente ragione. Come io non capisco chi continua a dire: diamogli tempo a Thohir. Dargli tempo per fare cosa? Quante stagioni dovranno passare prima che noi tifosi riusciremo a capire che Thohir è semplicemente uno speculatore?

      Mi piace

  3. calci0mercat0

    Al di là di tutto: rendiamoci conto che il nostro miglior giocatore (quello da cui monetizzare) va a fare la quinta scelta alla Juve, mentre il loro quinto attaccante viene come salvatore della patria all’Inter. Battute a parte, da noi Padoin gioca tutta la vita al posto di Jonathan, da loro Palacio non lo so mica…

    Mi piace

  4. wwayne

    Sono d’ accordo, lo scambio Vucinic – Guarin é pura follia. Argomento la mia posizione;

    – Vucinic ha 30 anni, Guarin 27;
    – Vucinic guadagna 2,7 milioni, Guarin 2,2;
    – Vucinic ha fatto 9 presenze, Guarin 19;
    – Vucinic rientra da un infortunio, Guarin é un giocatore pronto subito;
    – Al di là di questi dati matematici e fisici, Guarin é più forte di Vucinic, punto e basta.

    E potrei andare avanti: l’ Inter rinforzerebbe una storica concorrente, storicamente l’ Inter non ci guadagna dagli scambi con la Juve, e soprattutto Mazzarri senza Guarin dovrebbe promuovere titolare Kuzmanovic, che faceva panchina perfino da noi a Firenze (Prandelli gli preferiva DONADEL!!!).
    Che lo scambio si faccia alla pari o che l’ Inter riesca a ricavarci 5 milioni poco cambia: sarebbe comunque un’ operazione scellerata.
    Il discorso sarebbe diverso se l’ Inter cedesse Guarin all’ estero e senza contropartite tecniche: a quel punto sì che la sua cessione diventerebbe condivisibile.
    Leggo che il colombiano minaccerebbe di disertare gli allenamenti in caso di mancata cessione alla Juventus: mi auguro che non sia vero, perché il solo fatto di paventare quest’ ammutinamento é assolutamente inaccettabile, e indegno di un giocatore professionista. Dato che siete l’ Inter e non una società di serie D, se fosse vero dovete dimostrare che non vi fate prendere per il collo proprio da nessuno, e che se qualcuno vuole fare a braccio di ferro con voi non avete proprio nessun problema ad inchiodarlo alla tribuna, come avete fatto con un giocatore (Sneijder) al quale il signor Guarin non é degno nemmeno di allacciare le scarpe.

    Mi piace

    1. segnaleorario Autore articolo

      Infatti, ce l’avevano raccontata così: si doveva cederlo a una squadra della Premier per finanziare il mercato. Poi è intervenuta la Fiat e, guarda un po’, tutto è cambiato. Come se l’Inter fosse diventata una delle sue squadre satelliti…

      Mi piace

      1. wwayne

        Se venisse pagato in moneta sonante da una squadra della Premier, non solo evitereste di rafforzare una diretta concorrente, ma potreste pagarvi un valido sostituto, e vi avanzerebbe pure qualche soldino per colmare le altre lacune della rosa.
        La cessione di Guarin sarebbe inevitabile se il colombiano fosse davvero arrivato a minacciare l’ Inter, mentre la cessione di Ranocchia é inevitabile per motivi contrattuali: il mercato invernale é l’ ultima possibilità di incassare una cifra importante per lui, perché durante quello estivo le società interessate a lui, mancando 12 mesi alla scadenza del contratto, o aspetterebbero quella data o presenterebbero all’ Inter delle offerte di poco superiori a quel contentino di 5 milioni che la Juve vorrebbe darvi per Guarin.
        A mio giudizio però é un altro il giocatore dal quale l’ Inter avrebbe dovuto spremere fior di milioni già l’ Estate scorsa: Handanovic. L’ Inter ha già in casa il sostituto (Bardi), e se anche non fosse convinta del livornese un bravo portiere si trova ovunque. Volete un consiglio? Fateli fuori tutti e 3, poi licenziate Branca e affidate il ricavato nelle mani di un direttore sportivo che sappia sfruttarlo al meglio. Grazie per la risposta! : )

        Mi piace

  5. Rudi

    Ne ho scritto ieri sera e stamattina. In sintesi, Mazzarri è d’accordo, i bilanci si correggono con le plusvalenze, Thohir dovrà pur capire come funziona il calcio italiano…
    Solo un appunto sulla distanza siderale fra Juve e Inter: oggi la loro squadra riserve, quelli che stanno in panchina, è più forte dei titolari dell’Inter, giochiamo due campionati diversi, ma credo che Vucinic, D’Ambrosio e un centrocampista siano la garanzia di un quinto-sesto posto, perché restare di nuovo fuori dall’Europa avrebbe effetti incalcolabili.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.