Se Thohir sembra più confuso di Moratti

Erick Thohir

I media non aspettavano altro. Che cioè l’Inter di Thohir si incartasse nella sua irresolutezza come nemmeno nei momenti peggiori di Moratti. E, a questo punto (come dargli torto?) la stampa infierisce senza pietà. Copioincollo dalla Gazzetta dello sport (che oggi dedica una pagina doppia al caos scatenato dalla nuova gestione) in particolare questa considerazione di Luigi Garlando:

Comprensibile che in questi primi mesi la nuova proprietà passi al setaccio libri contabili e competenze, restringendo spese e svuotando dai debiti la barca che stava affondando, ma contemporaneamente qualcuno deve occuparsi del progetto tecnico che non è meno importante per la sopravvivenza. Chi si occupa di questo mercato? E di quello estivo? Branca e i soliti? Moratti ha subito una sostituzione calcistica o da basket e poi rientra? Dov’è la rivoluzione indonesiana? Ha sbottato l’agente di Guarin: «È straziante non sapere cosa voglia Thohir. Non ci ha mai parlato. Vogliamo chiarezza». Anche lui. Come Mazzarri. Come i tifosi.

Purtroppo, sta succedendo quello che si temeva. E cioè che l’ambiguità di Thohir sul cosiddetto progetto e, sopratutto, sugli investimenti che intende fare (perché investirà, vero?) si protrae in maniera preoccupante. Prima di fare valutazioni azzardate i tifosi più realisti si sono imposti una data e cioè la fine del calciomercato invernale. Rimane sempre questo lo spartiacque su Thohir e la sua idea (sempre ammesso che ce l’abbia) di Inter. Però la confusione attuale è tale da far venire in mente cattivi pensieri. Se è vero che è ancora troppo presto per esprimere sentenze (ci mancherebbe altro) è altrettanto vero che le chiacchiere stanno a zero ed è giusto pretendere che la società si cominci a muovere. Qualsiasi cosa voglia fare, ma che lo faccia.

La Gazzetta critica la gestione di Thohir

+ clicca sull’articolo per ingrandire

Annunci

4 pensieri su “Se Thohir sembra più confuso di Moratti

  1. clara

    sempre piu’ inquietante…già l’inter era tartassata dai soliti noti ora che di Tohir se ne sbattono le palle Lega e Federazione lo sarà ancora di piu’senza peraltro dimenticare che non si vede uno straccio di idea.Per quale motivo l’indonesiano ha voluto l’inter?Qualcuno puo’ spiegarmelo?

    Mi piace

    1. segnaleorario Autore articolo

      Gli era sembrato un affare. Ma non ha calcolato il fattore ambientale. La sensazione sempre più forte è che Thohir non sappia assolutamente niente del calcio italiano, di come funziona e del guaio in cui si è messo. Forse pensava di fare un buon investimento a basso costo come quando ha comrprato una squadra del campionato statunitense. Solo che rispetto al marginale calcio americano il nostro è decisamente più complesso da gestire.

      Mi piace

  2. Rudi

    Quando vedo spettacoli indecorosi come quelli di domenica sera, una parte di me gode sapendo che Moratti e Thohir c perderanno un altro sacco di soldi.
    L’incompetenza non merita altro.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.