All’Inter è tutta una festa

Il Napoli si sta già allenando da due giorni. La stessa cosa stanno facendo i giocatori della Fiat. Compresi i sudamericani ad eccezione di Tevez che così è il primo degli argentini a marcare visita (anche se potrebbe avere una giustificazione familiare plausibile) come tradizionalmente avviene ogni volta che prendono la via di casa. La Roma si sta allenando da ieri anche se alcuni giocatori come Destro, De Rossi e Benatia avevano cominciato a farlo per conto loro nei giorni precedenti. Alla Fiorentina invece ieri sono rientrati tutti (compresi i sudamericani e l’infortunato Gomez) e questa mattina ripartono gli allenamenti.

E all’Inter? Bè, all’Inter semplicemente se la spassano. I giocatori europei si devono ripresentare per San Silvestro, ma nel pomeriggio. Evidentemente giusto il tempo di farsi gli auguri e stappare qualche bottiglia dato che incombe il veglione. Poi non resterà che incrociare le dita e sperare, mentre le altre squadre stanno già smaltendo la pausa di Natale, che intanto i sudamericani si rifacciano tutti vivi il 2 gennaio come stabilito. Insomma, se va bene l’Inter riprenderà ad allenarsi a pieno organico quattro-cinque giorni più tardi delle altre squadre di vertice. Mazzarri avrà poco tempo a disposizione sia per rimettere in riga il gruppo (vacanze) e sia per preparare la trasferta romana mentre la Lazio, da parte sua, è già al lavoro con il nuovo allenatore Reja.

I giocatori dell’Inter  sono gli unici ad aver usufruito (chissà poi per quali misteriosi meriti) di così tanti giorni di riposo. A buona parte della squadra (quella sudamericana cioè) è stato concesso di festeggiare sia Natale che Capodanno. Evvai. Che poi uno non può fare a meno di chiedersi: ma c’è un motivo particolare perché i giocatori dell’Inter debbano lavorare di meno e avere molte più vacanze di tutti gli altri? Bè, forse tutto è rapportato agli obiettivi e alle ambizioni: c’è chi lotta per lo scudetto e ha bisogno di una certa preparazione alla partita e chi invece può accontentarsi anche del quarto posto. La società è d’accordo, i giocatori sono contenti, i tifosi non fanno una piega. A che serve sforzarsi più di tanto?

Anche se, a onor del vero, bisogna necessariamente segnalare chi come il Capitano (fonte: Video Inter) sembra riuscire ad allenarsi anche in vacanza:

Pure Alvarez, stando alle immagini twittate, sembra non essere da meno:

Alvarez s'allena a Natale

Video e foto che sembrano quasi rievocare, con quegli scorci agresti, epoche lontane di un calcio che fu, quando tutto era molto più semplice e ruspante. E allo stesso tempo assai approssimativo. Davvero un vero peccato allora che non ci siano testimonianze in rete degli allenamenti svolti pure da scrupolosi professionisti come Icardi e Campagnaro. Non fatichiamo a immaginare che stiano sottoponendosi a dure sedute sotto il sole e non vedano l’ora di tornare in Italia. Basta crederci.

Annunci

Un pensiero su “All’Inter è tutta una festa

I commenti sono chiusi.