Alvarez squalificato, Guarin in partenza: e adesso?

Per Walter Mazzarri primo derby con molte incognite

Mazzarri obbligato a cambiare in corsa e deve farlo proprio nel derby

Proprio i due giocatori su cui Walter Mazzarri aveva sempre scommesso ora nella partita più importante (anche perché altre eventuali soddisfazioni non se ne vedono) uno è squalificato e l’altro glielo stanno per vendere (anche se ieri non era più così scontato come sembrava in un primo momento). Ma insomma, la situazione è per forza di cose delicata e quanto mai incerta. Destino infame, potrebbe benissimo dire a questo punto l’allenatore nerazzurro a cui da quando è arrivato cambiano sempre le carte in tavola. Destino cinico e baro o, più prosaicamente, una stagione fortemente a rischio di diventare una di quelle proprio di merda. Anche se era solo una questione di tempo. Perché prima o poi pure Mazzarri avrebbe dovuto pagare pegno come tutti i predecessori e scoprire cosa significa essere l’allenatore dell’Inter  e quanto sia un mestiere faticoso e pieno di insidie.

Kovacic e Taider insieme a centrocampo? Troppo rischioso

Fatto sta che vuoi o non vuoi, lui che si era decisamente impuntato su Alvarez e Guarin titolari sempre e comunque anche contro ogni convenienza tattica, stavolta deve proprio abbozzare e cambiare per forza formazione. E lo deve fare nella partita meno indicata. Cosa che, vista la sua ossessione per quei due, rischia ora di trovarlo quasi impreparato. Anche se, bisogna ammettere, i possibili sostituti di sicuro non suscitano entusiasmo. La sola idea di un centrocampo con Cambiasso affiancato da due come Kovacic e Taider (ancora troppo inesperti per giocare un derby) fa subito venire in mente meste previsioni. Tra l’altro uno dei due dovrebbe giocare a sinistra e cioè pure fuori ruolo. Tutti e due insieme a centrocampo e per giunta in un derby proprio no. È da escludere a priori non fosse altro per la loro scarsa affidabilità dimostrata fin qui. Dire che sarebbe un suicidio forse è esagerato, però ci si va vicini.

Mazzarri non ha scelta: l’unica soluzione è il Capitano al fianco di Cambiasso

Inutile allora girarci intorno più di tanto. C’è una sola cosa da fare e cioè la solita. Affidarsi ancora una volta a lui, al Capitano. Lui per forza insieme con Cambiasso, perché non c’è altra soluzione. La coppia di centrali più vecchia del mondo in campo non tanto per provare a spaccare la partita, ma quantomeno per evitare eventuali (dolorosissime) imbarcate. Non è il massimo, certo. Ma è già qualcosa. Mentre Kovacic andrebbe al ballottaggio con Taider per il terzo di centrocampo, anche se dei due è proprio il croato ora come ora quello con più possibilità di finire in panchina. Che derby farà Guarin con ogni probabilità alla sua ultima partita e già con la testa a Londra? E chi lo sa. Già San Siro non gli porta molto bene, difficile immaginare una grande prova proprio quando non ha più niente da dimostrare. Non certo facile per Mazzarri decidere se scommettere fino alla fine sul colombiano oppure no. Non è escluso che all’ultimo momento decida di rischiare Icardi. Già, Icardi: quanti minuti di autonomia ha nelle gambe e, sopratutto, nella testa?

Zanetti e Cambiasso ancora protagonisti nel prossimo derby

Annunci

4 pensieri su “Alvarez squalificato, Guarin in partenza: e adesso?

  1. Francesco Neroazzurro

    Zanetti + Cambiasso? Si QUESTO sarebbe il suicidio vero! Ma come ci siamo lamentati fino ad ora della mancanza di filtro a centrocampo e mettiamo questi due insieme, che dopo 10 minuti sono già spompati completamente? Ma dico siamo impazziti? Segnale, non riesco proprio a capirti sinceramente, non capisco come tu possa considerare un suicidio affidarsi a Taider e Kovacic e non ai 2 vecchi rincoglioniti !!! Zanetti e Cambiasso non ti sono bastati negli ultimi due anni??? Vogliamo avere l’idea di andare avanti una buona volta oppure faremo giocare questi 2 anche a 90 anni? Kovacic giocherebbe titolare in squadre ben più forti dell’Inter, solo la mediocrità di Mazzarri può condannare un giocatore del genere alla panchina; se poi pensiamo che di fronte avremo Poli, Muntari e De Jong che di tre non ne fanno uno, quando li vogliamo schierare questi giovani??? Con Zanetti e Cambiasso siamo arrivati NONI l’anno scorso per cui come possiamo anche solo pensare di affidarci ancora a questi 2???

    Mi piace

    1. segnaleorario Autore articolo

      Se giocasse con uno, tanto per fare un esempio, come De Rossi anche Kovacic dimostrerebbe tutto il talento che ha.

      Al fianco di Cambiasso però sarebbe esposto a brutte figure perché giocando senza un grande centrocampista difensivo l’Inter rischia sempre di prenderne 3 da chiunque.

      Poi, certo, sono d’accordo pure con te che Cambiasso e Zanetti sono vecchi e logori (lo diciamo da anni ormai) e non siano la soluzione ideale. Ma tant’è. Da tre stagioni si sbaglia mercato e il centrocampo non viene rifondato come dovrebbe.

      Per me nell’Inter del futuro Kovacic (che ha i numeri per giocare dappertutto) potrebbe benissimo prendere il posto proprio di Cambiasso.

      Mi piace

      1. Francesco Neroazzurro

        “Giocando senza un grande centrocampista difensivo l’Inter rischia sempre di prenderne 3 da chiunque” Certo e infatti le ha sempre prese finora giocando SENZA Kovacic, dunque per quale motivo non provarlo? Specialmente adesso che manca Ricky, che secondo me il lavoro di copertura non lo fa meglio di Kovacic, mettiamo Taider a sinistra che fa copertura sicuramente più di Zanetti adesso (che, per inciso, non fa più NULLA), Cambiasso e Kova accanto…cioè noi già giochiamo con un modulo difensivo che è il 3511, se poi mettiamo tutti mediani difensivi con Guarin in attacco (che è un mediano pure lui in realtà) e Palacio (che è una seconda punta), il risultato sarà zero gioco e zero possibilità di fare gol…non possiamo aver paura in questa maniera persino del Milan, che ha 1 solo giocatore di calcio, cioè Balotelli…con questa mentalità non cresceremo mai e continueremo comunque a prendere vagonate di gol….

        Mi piace

  2. voici56

    Kovacic e Taider insieme a centrocampo? Troppo rischioso

    Sostengo Pereira,
    in copertura di Kovacic/Cuchu:
    3 4 2 1
    Campa Rana JJ
    Jona Taider Cuchu Pereira
    Guarin Kovacic
    Palacio

    Questo solo perché non avrà mai il coraggio di rischiare Guarin al posto di Cambiasso e Belfodil da seconda punta.

    .

    Mi piace

I commenti sono chiusi.