Il famoso Dna cazzaro di Lippi e Condò

Paolo Condò

L’inviato della Gazzetta dello sport Paolo Condò sfodera un insospettabile Dna cazzaro in un’intervista a Lippi

“Insomma, sarà mica un caso se il Milan passa sempre, no?”

dice Marcello Lippi intervistato sulla Gazzetta dal pur bravo Paolo Condò. Che subito lo incalza:

Il famoso Dna europeo?

La risposta di Lippi:

“A me fa sensazione vedere che gli unici superstiti sono quelli che sin qui in stagione hanno avuto più problemi. Ma lo ripeto, non è casuale: il rapporto del Milan con l’Europa e la capacità di concentrare in Champions le energie migliori sono proverbiali”.

Soprattutto se per passare il turno basta solo vincere con il Celtic (poi si può anche pareggiare con l’Ajax). Era un girone facile. Non esattamente, tanto per capirci, come quello in cui è capitato per esempio il Napoli. Punto. Che cazzo c’entra il Dna europeo? Proprio niente. Pur avendo fatto 12 punti, il Napoli è forse stato eliminato perché privo di Dna europeo? Ditemi allora come si fa a non ridere di due cazzari come Lippi e Condò.

Annunci

3 pensieri su “Il famoso Dna cazzaro di Lippi e Condò

  1. francesco071966

    La gazzetta la si deve comprare solo quando l’Inter vince qualcosa e poi si fa la cornicetta della prima pagina e la si appende in ingresso, come ho fatto io.

    Mi piace

  2. mark59

    E non dimentichiamo il rigore indecente ad Amsterdam che ha permesso loro di giocare l’ultima partita con due risultati su tre a disposizione

    Mi piace

I commenti sono chiusi.