Quanto (ci) costerà l’eliminazione dalla Champions

Sneijder ha eliminato la squadra della Fiat con un gran gol

Sneijder interista dentro

Chi come il sottoscritto ieri ha festeggiato il gol di Sneijder chiaramente non aveva  ben presente le inevitabili conseguenze che avrà sul lavoro (in termini di cassintegrati) e sulla Serie A.

Facciamo un po’ di conti. L’eliminazione dalla Champions, scrive Giuliano Balestreri sulla Repubblica, sarebbe costata alla Fiat qualcosa come una cinquantina di milioni di euro.

Bruciare 50 milioni di euro in meno in cinque minuti, 20 per mancati incassi e 30 di capitalizzazione, non è impresa da tutti. Ci è riuscita la Juventus eliminata dalla Champions League con un gol di Wesley Sneijder a 5 minuti dalla fine di una partita che stava dominando contro il Galatasaray. Un dramma sportivo, certo, ma anche finanziario. L’addio alla Coppa, infatti, preclude la possibilità di incassare fino a 20 milioni di euro tra diritti, premi e vendita di biglietti arrivando fino alle semifinali. Numeri che fanno la differenza tra la chiusura di un bilancio in attivo o in passivo.

Ragion per cui è facile immaginare che — perfettamente in linea con la consueta politica economica storicamente attuata nei confronti della famiglia Agnelli di profitti privati e pubbliche perdite — il governo Letta provvederà quanto prima a intervenire adeguatamente con opportuni incentivi. Una battuta? Forse sì, ma anche no.

Così come mi sentirei di invitare le istituzioni ad assegnare d’ufficio lo scudetto alla Fiat. Mica per altro, ma solo per evitare prevedibili quanto spiacevoli situazioni cui inevitabilmente si andrà incontro da qui alla fine del campionato se le cose, dopo la sciagura di Istanbul, non dovessero andare in un certo modo. E cioè, com’è facile immaginare: sfortunate direzioni arbitrali di sfortunati arbitri vittime di sfortunate decisioni a senso unico o addirittura date delle partite aggiustate all’ultimo momento in base a quando la Fiat ritenga sia più comodo giocare. Incredibile, no? Incredibile sì. Ma vero.

Situazioni decisamente imbarazzanti e destinate a rendere il calcio italiano ancora più ridicolo di quello che già è. Allora, lo dico da tifoso, tanto vale metterci una pietra sopra e chiuderla qui. Diamoglielo subito, insomma, questo cazzo di scudetto (per quello che vale poi…) e non se ne parla più. Contenti loro, contento il nostro sistema nervoso. Facciamo allora che nel girone di ritorno si giochi solo a chi arriva secondo (e terzo). È meglio, è più serio.

Annunci

Un pensiero su “Quanto (ci) costerà l’eliminazione dalla Champions

I commenti sono chiusi.