Squilibrati

Palacio festeggiato da Cambiasso

Palacio festeggiato da Cambiasso

La fiammata di inizio ripresa aveva fatto quasi ricredere. Ma sono stati dieci minuti di grande intensità contro il resto davvero inguardabile. In più pure squilibrati con un centrocampo senza interditori e, nel finale, con uno sbilanciamento in avanti quasi suicida.

Se il Parma avesse vinto non ci sarebbe stato niente da dire. Così come l’Inter ha ben poco da recriminare. La paura di sbagliare fa brutti scherzi, soprattutto se manca la personalità da grande squadra. Sempre più sull’orlo di una crisi di nervi è apparso Mazzarri (voto 5) quando nel primo tempo non riusciva a dare ordine a una squadra impaurita e confusa. Quasi disperato invece nella ripresa di fronte all’impotenza dei suoi.

Due ne fa e due ne sbaglia, ma al di là di questo Palacio (voto 7) è uno dei pochi in campo che dimostra di essere all’altezza della situazione. Anche se non particolarmente incisivo Cambiasso (voto 5,5) ha il merito di non mollare mai, però rimane il fatto che il terzo gol è soprattutto colpa sua che si fa anticipare come un esordiente. Non disprezzabile stavolta la prestazione di Kovacic (voto 6) prima timido e impacciato e poi uscito abbastanza bene sulla distanza. Anche se deve ancora crescere per poter diventare protagonista.

Tra tanti errori ma pure diverse cose buone è complessivamente accettabile la prova di Guarin (voto 6) che almeno non spedisce più palloni in curva e stasera si è fatto vedere anche in copertura. Non del tutto convincente invece Alvarez (voto 5,5) non perché abbia giocato malissimo, anzi. Ha fatto vedere, seppure a sprazzi, delle buone giocate. Ma il problema è che da uno come lui ci si aspetta molto di più. Lui è quello che dovrebbe fare sempre la differenza e se non lo fa ha fatto meno del suo dovere.

Di nuovo deludente la comparsata di Belfodil (voto 5) anche se sono convinto abbia bisogno di carburare in campo prima di sciogliersi come dovrebbe e potrebbe. Senza voto Taider.

Ma ancor più deludente di Belfodil è stata la prova del Capitano (voto 5) che proprio non riesce ad adattarsi come esterno e alla fine deve anche accettare di essere sostituito da un Nagatomo (voto 6 di stima) nemmeno al meglio. Mentre Jonathan (voto 6) ha tenuto abbastanza bene la posizione in fase offensiva, meno però quando si trattava di chiudere gli spazi.

La difesa il reparto più in difficoltà. Sintomatica la papera di Handanovic (voto 5) patetici Ranocchia (voto 5) e Juan Jesus (voto 5) sul primo gol del Parma. Meno disastroso Campagnaro (voto 5,5) ma non è più quello di inizio stagione.

Al di là dei singoli, l’Inter di Mazzarri è sembrata non esserci come squadra.

Annunci

Un pensiero su “Squilibrati

  1. voici56

    Visto il loro terzo gol, mi viene il dubbio che la difesa a 5 sia velleitaria. Forse è meglio schierarsi a 6.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.