Parafrasando Mina: bugiarda e incosciente più che mai

Il ministro Cancellieri e il marito Sebastiano Peluso coinvolti entrambi nel caso Ligresti

Il ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri insieme con il marito Sebastiano Peluso

I tabulati smentiscono il ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri: ha mentito ai pm e al Parlamento. Il caso Ligresti diventa sempre più, a dire poco, imbarazzante. Copioincollo dalla Repubblica:

Tra il 17 luglio e il 21 agosto per tre volte il ministro della Giustizia alza la cornetta e chiama i familiari degli amici sotto inchiesta. E tra il 17 luglio e la prima settimana di agosto, nella fase decisiva per decidere sulla permanenza in carcere di Giulia Ligresti, Sebastiano Peluso, il marito del ministro Cancellieri, chiama per ben sei volte lo zio di Giulia, Antonino. Solo nei prossimi giorni, dall’analisi dei dati, si capirà se e in quante occasioni alle telefonate tra Sebastiano Peluso e Antonino Ligresti è seguita immediatamente una chiamata tra il marito del ministro e gli uffici della moglie. Quel che è chiaro è che la tesi della telefonata di solidarietà umana verso una famiglia di vecchi amici caduta in disgrazia, non regge più. La solidarietà si dà una volta, non nove in un mese, due alla settimana. E per continuare a sorreggerla è stato necessario ricorrere a mezze verità (che sono inevitabilmente anche mezze falsità) ora destinate ad essere smentite dai fatti.

Di fronte a un riscontro del genere non posso fare a meno di chiedermi: adesso, finalmente, il ministro Cancellieri si dimetterà? E non posso fare altrettanto a meno di rispondermi: figurati.

Annunci

2 pensieri su “Parafrasando Mina: bugiarda e incosciente più che mai

I commenti sono chiusi.