Se Thohir comincia a parlare come Veltroni è la fine

Erick Thohir Per dire, o dici delle cose sensate o stai zitto, no? Che cazzo di intervista è quella concessa alla Repubblica, con tutta quella montagna di frasi fatte da dare quasi l’impressione di uno che forse non sa bene di cosa stia parlando, di uno tra l’altro che di comunicazione vive come Erick Thohir? Francamente è una scelta che non ho capito. Mah…

Che bisogno c’era di farsi intervistare per dire solo banalità?

E poi: se c’è (o per meglio dire: c’era) questo impegno a non rilasciare dichiarazioni prima del definitivo passaggio di proprietà, mantienilo no? Che senso ha fare affermazioni tra l’altro a volte anche un po’ banali come il miglior Walter Veltroni dei tempi d’oro del buonismo? Certe considerazioni a me sono sembrate simili a quelle con tutti quei “ma anche” dei suoi discorsi da segretario del Pd. Viene da mettersi le mani nei capelli, veramente, solo a pensare che uno che si presenta così dovrà vedersela con gente come Andrea Agnelli o Adriano Galliani.

Thohir sa bene quanto sia importante la comunicazione

Eppure dovrebbe saperlo benissimo, uno come lui, quanto sia importante al giorno d’oggi la comunicazione, di quanto sia importante l’immagine, l’idea che uno si fa di te. Se non ci sta attento uno che queste cose dovrebbe insegnarcele allora stiamo freschi. Le risposte date da Thohir a quel vero paraculo di inviato della Repubblica sembrano (dico sembrano) quelle del solito ricco scemo che capisce poco di calcio, né gli interessa capirne qualcosa di più. Thohir parla di calcio, insomma, come io potrei parlare dell’hockey su prato: parla per sentito dire, per approssimazione, per slogan. E questo non può non preoccupare.

Dopo Moratti serve chi sappia comunicare bene e meglio

Walter Veltroni

Voglio dire: usciamo da un’era semplicemente disastrosa sul piano della comunicazione. Meritiamo almeno qualcosa di meglio o no? E dopo Moratti che si è sempre fatto prendere letteralmente per il culo da tutti i media di questo mondo, chi arriva adesso? Un altro fesso pronto a sparare cazzate a destra e a sinistra, senza nemmeno sapere bene chi ha di fronte e dove vuole andare a parare quel giornalista? No dai, noi interisti davvero non ci meritiamo tutto questo. Thohir, prima di fare altre mosse azzardate informati bene, informati meglio su come funzionano le cose in Italia, soprattutto i media. Tutto bisogna dirgli a ‘sti miliardari.

Annunci