Primo non prendere gol

Walter Mazzarri

Per come la vedo io la cosa migliore che mi aspetto da Inter-Fiorentina è che l’Inter di Mazzarri non prenda gol. Questo conta, ora come ora, questa è (al di là ovviamente di fare risultato) la cosa più importante. Confermare cioè anche contro la (seppur orfana di Gomez) buona Fiorentina di Montella quella compattezza di squadra e quella ritrovata solidità tra difesa e centrocampo che ha resuscitato o quasi un gruppo dato per finito già da parecchio tempo. Più l’Inter di Mazzarri non prenderà gol e più acquisterà consapevolezza nei propri mezzi, cosa che servirà parecchio quando nel prosieguo del campionato potranno arrivare inevitabili difficoltà di tenuta.

Prove immaginarie di Champions

Qualsiasi risultato verrà fuori non pregiudicherà la crescita né dell’Inter e nemmeno della Fiorentina. Pur non avendo un organico da prime della classe Inter e Fiorentina hanno però due allenatori bravi e ambiziosi che potrebbero farle rendere al massimo delle loro possibilità. Anche se è presto per dirlo, secondo me sia l’Inter che la Fiorentina potrebbero porsi come obiettivo il terzo posto. Certo, hanno concorrenti più forti e attrezzate (illuso chi pensa che la squadra di Mediaset non sarà riportata a forza, come sempre d’altronde, in zona Champions) ma Mazzarri e Montella potrebbero fare (a certe condizioni e arbitri permettendo) la differenza e almeno una tra Inter e Fiorentina potrebbe, perché no, giocarsela fino alla fine.

La formazione

Squadra che vince non si cambia, dice Mazzarri. Come dargli torto? Ma gli insoliti problemi d’abbondanza (all’Inter fa notizia) consiglierebbe una maggiore elasticità. Ma soprattutto in attacco non vedo come si potrebbe accontentare tutti.

Handanovic

Campagnaro
Ranocchia
Juan Jesus

Jonathan
Guarin
Cambiasso
Taider
Nagatomo

Alvarez

Palacio

Il pronostico

Sono ottimista: 2-0 con gol di Palacio e Alvarez. Sono pessimista: 0-0 ma tenendo comunque bene il campo.

Annunci