L’Inter è fuori dal tunnel ma la rosa rimane incompleta

Il gol di Palacio che ha sbloccato il risultato al Massimino

Il gol di Palacio che ha sbloccato il risultato al Massimino

Mazzarri ha preso per mano l’Inter e l’ha fatta uscire dal tunnel

La vittoria di Catania è fondamentale perché cancella magicamente tutte le paure e le insicurezze  della passata stagione. Con due sole partite Walter Mazzarri è riuscito (anche con un po’ di necessaria fortuna di cui non si può mai fare a meno) a tirare fuori dal tunnel un’Inter depressa prima ancora che confusa. “Addirittura  – ha detto il tecnico nel dopo partita – questi ragazzi erano tesi anche prima del match contro il Cittadella, sentivano la tensione e subivano le conseguenze mentali della scorsa stagione”. È già tanto allora aver ritrovato in così poco tempo la necessaria serenità per ripartire e provare a ricostruire una nuova squadra. E il merito (al di là delle buone prestazioni di parecchi giocatori) va riconosciuto al nuovo allenatore nerazzurro, tenuto conto tra l’altro anche della difficile situazione societaria in cui deve lavorare.

E chi glielo dice adesso a Moratti che c’è comunque bisogno di rinforzi?

La cosa brutta di questa sorprendente vittoria al Massimino è che adesso veramente Massimo Moratti non caccerà più un solo euro. In queste ultime ore si parla ormai solo di mercato in uscita. E secondo me è un errore. Un grosso errore. D’accordo, Mazzarri è bravo e lo sta dimostrando, ma alla lunga distanza — quando qualche titolare dovrà tirare il fiato — nemmeno lui potrà fare più miracoli. L’organico attuale è ancora carente e senza rinforzi addio sogni di gloria. Spero di sbagliarmi ma continuo ad avere l’impressione che così com’è l’Inter è destinata a rimanere comunque una squadra da Europa League.

Però sarebbe anche ora di finirla con i soliti mercati di riparazione

Le vittorie con Genoa e Catania non possono e non devono far dimenticare i limiti attuali della rosa. Come ha tra l’altro più volte ribadito lo stesso tecnico, servono rinforzi all’altezza. Ed è un vero peccato che ogni discorso in tal senso venga come al solito, come da tradizione morattiana, rinviato a gennaio, al cosiddetto mercatino di riparazione degli scarti e dei saldi in offerta che tanto sembra piacere a Branca. Speriamo allora che con l’arrivo di Thohir se non altro si metta fine a questa programmazione alquanto approssimativa, dettata spesso dagli umori del momento, a cui ci ha purtroppo abituati nel corso degli anni Moratti. Sarebbe un bel passo avanti, davvero.

Meglio l’uovo oggi o la gallina domani?

Infine, la migliore analisi di Catania-Inter letta in rete secondo me è sicuramente quella di Voici in un commento fatto sul blog di Rudi Ghedini: “Come saggezza popolare impone, preso l’uovo. Per la gallina vedremo”. Da applauso per sintesi e perfezione.

Annunci

5 pensieri su “L’Inter è fuori dal tunnel ma la rosa rimane incompleta

  1. zootz

    per il solo campionato la rosa va bene, gli altri da qui a dicembre perderanno punti. certo se ci fosse una vera opportunità dovrebbe essere sfruttata, ma comprare tanto per compare (come spesso fatto) nn serve a nulla

    Mi piace

    1. francesco

      sono d’accordo con te zootz. spesso in passato si è comprato male anche se non soprattutto per l’umoralità del presidente. non facciamo le coppe, e questo è inevitabilmente un fatto positivo. può addirittura succedere di tutto, anche arrivare terzi, che la nostra – ha ragione segnale – non è squadra da zona champions.

      Mi piace

      1. zootz

        come esempio nn mi piace, ma la prima juve di conte mi aveva certo una rosa da Champions, ha però vinto lo Scudetto ed è approdata alla Champions

        Mi piace

  2. SpagnoloNerazzurro

    Da Spagnolo ma anche interista, certamente non al vostro livelo, ma pazzo per la Beneamata, vi dico quello chi sento:
    1 – Dovviamo pensare come hano fatto gli gobbi anni fà. Stiamo cominziando un vero é sicuramente grande proggietto per arrivare alla quarta Champions circa 2017,
    2 – Il NCGP MM, SÍ vi ripeto MM, ha capitto chè è il calcio oggi. Non ritornará a fare quello fatto nel 1995-2005. Ecco investiamo – fiduzia negli giovanni.
    3- Ecco, è per questo che lui, MM il NCGP, non lasciará l´Inter nelle manni di Thohir.

    Calma tutti, siamo nella strada giusta, un Inter italiano non indonesiano, che vincerá nel futuro.

    Oggi verso Real, Barça, Bayern, Chelsea e anche juBe sarebbe di pazzi vogliare prendere Bale o qualcuno simile. Non c`è più il MM di anni fà, ma è il NCGP è rimarà così.

    Vinceremo gli gobbi il sabato!!

    Forza Inter é forza Mazzarri!!

    P.D: Scussi per il mio itagnolo, magari mi capirete!!

    Mi piace

    1. Francesco Neroazzurro

      1 – La Champions la vinci se hai i campioni, l’Inter non ha campioni eccetto Handa e Palacio ma vecchi bolliti, giocatori mediocri e pochi giovani di prospettiva: la Champions non la vince nemmeno nel 2117 con questa rosa, anzi neanche ci arriva al terzo posto per qualificarsi; i gobbi anche al loro primo anno in A avevano più o meno la squadra di adesso, roba che noi ce la sogniamo (Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Lichsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, De Ceglie, Del Piero, Vucinic, Matri,….) ti pare che abbiamo una rosa anche lontanamente paragonabile a questa?;
      2 – Il nostro CGP MM non ha capito una mazza: fa quello che fa solo perché non ha più soldi da spendere; i giovani li prende perché costano poco come ingaggio/cartellino e basta; il più delle volte o li manda in prestito o li svende per fare un pò di plusvalenza o scambi con brodi assortiti alla Schelotto (vedi Coutinho, Castaignos, Longo, Duncan, Caldirola, Donati, Balotelli, Santon, Khrin, Bardi, Livaja…); Juan Jesus, fisicità a parte, è scarsissimo tecnicamente e tatticamente; Belfodil e Icardi sono così forti che Mazzarri preferisce giocare a una punta con dietro Alvarez; Kovacic è l’unico vero giovane forte che abbiamo in rosa e l’abbiamo pagato salatissimo;
      3 – L’ultima cosa che ci si può augurare è che l’Inter resti a Moratti: abbiamo già dato, basta ! Io di continuarmi a sorbire lui, Branca, Ausilio e Combi ne ho piene le scatole….
      4 – L’italiano va benissimo non ti preoccupare; piuttosto preoccupati per l’Inter…

      Mi piace

I commenti sono chiusi.