Inter-Genoa, intervallo

Palacio da solo contro tutta la difesa del Genoa

Palacio da solo contro tutta la difesa del Genoa

Piace l’organizzazione difensiva. L’Inter di Mazzarri sembra, almeno sotto questo aspetto, lontana mille anni luce da quelle spensierate che si sono viste nel post Triplete. Ma rimane la coperta corta. Se ti copri eccessivamente per sopperire in questo modo alla scarsa dinamicità del centrocampo, poi lo paghi inevitabilmente lì davanti. Palacio è sempre troppo da solo contro tutti, Alvarez è al solito poco incisivo. Mettiamola così: intanto non prendiamo più (tanti) gol. Ed è già un passo avanti.

L’Inter di Mazzarri gioca senza centravanti. Come il Barcellona, insomma. Con la differenza che non ha Messi. Né Neymar, né Xavi, né Iniesta…

Cambiasso sbaglia tutto nel primo quarto d’ora. Poi cerca in qualche modo di rendersi utile alla meno peggio. Ma la sensazione è che stia facendo sforzi sovrumani per cercare di tenere la posizione. E non è certo una novità. Sono almeno due stagioni che funziona così. E vabbè. Andiamo avanti così e speriamo che il Genoa (come prima impressione non sembra essere granché) alla fine non tenga più il ritmo e ci lasci qualche occasione buona per segnare.

Annunci