L’Imu e i miliardi che improvvisamente non ci sono più

Com’era quella cosa dell’emergenza? Ah, sì, ora ricordo: bisognava assolutamente fare un governo perché si doveva salvare l’Italia. E come no.

Aumenta l'Iva

+ clicca sull’immagine per leggere tutto l’articolo

Cialtroni. Non sono nient’altro, con in testa il ministro dell’Economia Fabrizio Saccomanni (sì, proprio quello scelto personalmente da Napolitano) che dei cialtroni.

Gente senza onore e senza dignità, sicuramente. Gente senza un minimo senso di pudore. Ma fondamentalmente ministri, professori universitari, statisti ed esperti di ‘sto cazzo. In sintesi: braccia — vergognosamente — rubate all’agricoltura.

E che dice ora Napolitano, monarca assoluto e indiscusso di tutti i cialtroni d’Italia? Qual è, sentiamo, il monito (dio mio, non so se ce ne rendiamo conto) di oggi?

Annunci

6 pensieri su “L’Imu e i miliardi che improvvisamente non ci sono più

  1. francesco

    l’aumento iva verrà congelato fino a settembre, sperando in una estate in cui ci sia stata una invasione di turisti in Italia. cialtronissimi

    Mi piace

  2. In Bocca Al Lupo Express

    Aumentare le tasse su beni come il carburante, la cui domanda varia poco al variare del prezzo (ossia a domanda rigida), e l’iva. Ecco come questi grandi tecnici scelgono di fare cassa. Saprebbe farlo anche uno studente al primo anno di economia.

    Uno al secondo anno, invece, non lo farebbe, perché saprebbe che le imposte ed il prezzo del carburante fanno parte dei costi che le imprese devono sostenere e, in una situazione di mercati aperti ma autonomia fiscale locale, questo vuol dire affossare l’economia nazionale.

    E saprebbe anche che oltre un certo livello di pressione fiscale un aumento delle tasse genera una riduzione del gettito (curva di Laffer, pur con tutti i suoi limiti) perché deprime economia e consumi. Perché non mettiamo direttamente la pressione fiscale al 100%? Ooops, in quel caso sarebbe pari a zero…

    I grandi tecnici al governo.

    Mi piace

    1. fausto

      In effetti fa ridere questa cosa: mentre coliamo a picco, sembra che l’emergenza nazionale sia ghigliottinare i parlamentari che targati Grillo. Chissà cosa pensano a Roma: crederanno davvero che sparito il genovese tutto si metterà a porto come per magia?

      Mi piace

      1. In Bocca Al Lupo Express

        No, non a posto. Ma che si normalizzeranno.

        Questa è gente con un grosso problema nell’identificare i rapporti di causa ed effetto: sono tutti convinti che Grillo sia la causa del disagio, non la conseguenza.

        Mi piace

I commenti sono chiusi.