Che Inter di Mazzarri sarà? Alla Mourinho o alla… Ranieri?

Walter MazzarriBasta solo aspettare e vedere chi parte o lascia e chi no e presto capiremo subito se Mazzarri sia avviato pure lui a fare la stessa fine di tutti gli altri che lo hanno preceduto dopo Mourinho. Da allora il nostro caro grande presidente Massimo Moratti di allenatori ne ha cambiati parecchi (s)vendendo i giocatori migliori e sostituendoli quasi sempre con mezzi giocatori spesso improponibili. Mazzarri avrà il coraggio di chiedere una squadra finalmente normale e sarà capace di opporsi alle scelte solitamente infelici di Moratti e Branca?

Il futuro di Mazzarri passa inoltre attraverso la risoluzione del problema più grande, lo stesso su cui sono caduti tutti gli altri colleghi, chi prima chi dopo, uno dopo l’altro: il clan argentino. Anche se la cosa risulta sgradevole a molti interisti secondo me l’Inter prima ancora di essere vittima delle risapute inconcludenze di Moratti è diventata ahimè ostaggio degli argentini. Anche se so benissimo che a molti tifosi non piace sentirselo dire, i senatori argentini non sono più una risorsa. Anzi. Fanno più danni che altro. Io almeno la vedo così: per il bene dell’Inter bisogna prendere una decisione drastica ma necessaria per ricominciare veramente da capo. E cioè: l’unico argentino che farei rimanere è il Capitano e — sia chiaro — solo da dirigente. E stop.

Perché il problema, sempre secondo me, è tutto lì: il clan argentino è diventato un peso non più sostenibile, una zavorra che condiziona troppo organico e ambiente. Il clan argentino sta ormai, uso una parola forte ma che esprime appropriatamente quello che penso, sfruttando ad oltranza la riconoscenza di un irresoluto e sempre più scoglionato Moratti. Per me puntare ancora una volta — nonostante gli acciacchi e i ripetuti fallimenti recenti — su Milito in attacco o su Cambiasso a centrocampo sarebbe un altro imperdonabile errore di valutazione. L’ennesimo.

Annunci

4 pensieri su “Che Inter di Mazzarri sarà? Alla Mourinho o alla… Ranieri?

  1. Rudi

    Giocheremo 40-45 partite, non 56-60. Gli argentini sono vecchi, non vanno più in Nazionale. Cambiasso può essere il primo cambio in 3 ruoli di centrocampo, Samuel resterà più affidabile di ranocchi anche a 40 anni, Zanetti punta ai suoi record, ma verosimilmente giocherà pochissimo. E Palacio può fare altri 3 anni a buon livello.
    I veri problemi sono piazzare Alvarez, Carrizo e Silvestre, non aggiungere altri oltre a Botta (Peruzzi, Cirigliano, eccetera)…

    Mi piace

  2. zootz

    La colpa è lo stesso di Moratti anche se è il clan degli argentini a fare danni e danni grossi che è difficile non vedere. L’unica salvezza per l’Inter è che Moratti se ne vada portando via con se tutte le incrostazioni che si sono accumulate negli anni. Ripartire dal clan degli argentini potrebbe essere fatale, se a dicembre l’allenatore dovesse essere già in bilico, noi nerazzurri dovremmo stare molto attenti a non cadere di sotto.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.