Chiarito questo, che si fa?

Per la serie le chiacchiere stanno a zero, Gustavo Zagrebelsky, giurista e presidente emerito della Corte Costituzionale, dice in un’intervista alla Repubblica delle cose gravissime, di una gravità tale che secondo me non possono diventare, come succede sempre in Italia quando si toccano i cosiddetti poteri forti, lettera morta. E cioè se si dice apertamente che c’è un’oligarchia trasversale ai partiti che sta cercando di riscrivere la Costituzione a proprio uso e consumo, praticamente è come se Zagrebelsky stesse quasi evocando il piano di rinascita democratica di Licio Gelli e della P2. E se tanto mi dà tanto, bella proprio non è.

L'intervista di Zagrebelsky alla Repubblica

+ clicca sull’articolo per ingrandire il testo

Annunci

Un pensiero su “Chiarito questo, che si fa?

  1. Marcella Nesset

    Non solo c’è questa oligarchia trasversale, ma c’è sempre stata, è direttamente connessa alla massoneria anglo-tedesca e controlla TUTTE le democrazie occidentali. Vediamo se riescono a compiere questo “ultimo miglio” del ragionamento, o se vogliono aspettare altri 20 anni a rendersene conto.
    Detto questo che si fa? Nulla. “Loro” porteranno tranquillamente a termine il piano nel segno del nuovo ordine mondiale, dopodiché il diavolo ci guarderà tutti negli occhi e ci dirà cucù, non ci credevate che esistevo,eh? e mò lo sapete, ingenuotti.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.