Giorgio dì qualcosa di democratico

Giorgio Napolitano

Soltanto un presidente della Repubblica corrotto e mafioso potrebbe nominare senatore a vita Silvio Berlusconi o concedere a questo giro l’amnistia. E Giorgio Napolitano lo sa benissimo. Ora dipende solo da lui decidere come chiudere la sua lunga e abbastanza discutibile, diciamo così, carriera.

E se questo dovesse accadere ciò sarebbe il definitivo — indiscutibile — smascheramento del Pci e della sua vera identità. Io, insomma, paradossalmente me lo auguro che Berlusconi diventi senatore a vita, perché farei finalmente pace con me stesso.

Annunci

2 pensieri su “Giorgio dì qualcosa di democratico

  1. Marcella Nesset

    …non so se sarebbe lo smascheramento del PCI, di sicuro sarebbe l’ennesimo smascheramento di Napolitano. Il PCI come tutti i partiti ha sempre avuto diverse anime, personaggi di calibro, onesti e sinceramente convinti di determinati valori, e poi gente come Napolitano che si faceva già a suo tempo i viaggetti negli USA, a incontrare chi e a fare che cosa non chiedetemelo. Oggi i viaggetti istituzionali se li fa a Berlino, e a fare cosa purtroppo è ben chiaro.
    Ai miei occhi Napolitano si è smascherato un paio d’anni fa, quando durante un discorso ufficiale disse testualmente “ricordatevi comunque che il fine del nostro Stato è l’estinzione dello stato stesso, perché esso possa fondersi completamente nella realtà europea”. Queste sono le parole di un sovversivo! Il presidente della Repubblica deve proteggere lo stato e la costituzione, non smantellare le istituzioni in nome superstato europeo massonico: quest’uomo è un TRADITORE. Neppure fare B. senatore a vita è così grave come quelle sue parole ( e i fatti che purtroppo sono seguiti). Napolitano è il nucleo di trasmissione dei poteri occulti in Italia, non è il solo, ma è il Presidente, quindi ha più potere di altri, perché le cose passano per la sua scrivania.
    Ciao!

    Mi piace

I commenti sono chiusi.