Grillo ha torto: il Pd non è uguale al Pdl, è peggio

Letta e Alfano se la ridono in Parlamento: il più è fatto

“Sembra incredibile — scrive Rudi Ghedini in un post sul Pd — che qualcuno pensi di costruire qualcosa su quelle macerie”. Ma — copioincollo qui il commento fatto sul suo blog — nessuno pensa di costruire alcunché, ciò che li accomuna è avere a disposizione un partito dietro la cui copertura poter fare quanti più affari possibili.

Sfrutteranno a oltranza cioè la credulità di un elettorato di sinistra o di centrosinistra che è convinto di votare un partito di centrosinistra.

Finché dura ce la metteranno tutta a prendere tutto quello che si può. Perché come dice sempre uno che se ne intende molto più di tutti loro messi insieme, soldi e fica vanno fatti girare. Sempre, sia chiaro, per il bene del Paese.

E Grillo ha torto quando dice che Pd e Pdl sono uguali: non è vero. Il Pd è peggio del Pdl. Ma di parecchio. Perché pur essendo due associazioni per delinquere, almeno Berlusconi non pretende di apparire per quello che non è.

Annunci

5 pensieri su “Grillo ha torto: il Pd non è uguale al Pdl, è peggio

  1. In Bocca Al Lupo Express

    Sono anni che Grillo se ne frega della vacuità delle apparenze. Per come la vede lui, l’elettore del PD è un credulone disinformato esattamente come quello che crede a Fede e alle cene eleganti.

    A questo punto, mi chiedo come si fa a dargli torto. Eppure vorrei tanto.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.