Il delitto perfetto (10)

D'Alema e Berlusconi in una foto d'epoca

Ce ne hanno messo di tempo, ma adesso ci siamo. Pd e Pdl si avviano — finalmente — a compiere il delitto perfetto ampiamente preannunciato da questo blog appena dopo le elezioni. Ma a differenza di quanto scriveva due giorni fa il bravo quanto preoccupato Alessandro Gilioli non lo ritengo un suicidio per il Pd:

Il Pd si avvia dunque verso la sua scelta più immonda e catastrofica, allegramente condivisa da capi e capetti di ogni età un tempo avversari tra loro (Renzi e Bindi,Veltroni e D’Alema, per non parlare dell’imbarazzante capogruppo alla Camera Roberto Speranza).

Delle tre possibilità che avevano (proporre un ‘governo Zagrebelsky’ o simile per sfondare verso il M5S, andare dignitosamente al voto dopo aver  rifiutato B. e tolto ogni alibi a Grillo, gettarsi nella mangiatoia insieme agli impresentabili) i vertici democratici stanno suicidandosi scegliendo l’ultima, nella piena consapevolezza (tra l’altro) di tradire il pensiero del 90 o più per cento dei loro elettori.

Non lo ritengo un suicidio semplicemente perché ormai credo che così come negli ultimi 20 anni sia cambiata la sinistra così sono cambiati anche gli elettori di sinistra. E non credo quindi che molti elettori del Pd (ex Pci, ex Pds, ex Ds più vari ex Ulivi ed ex Unioni elettorali) si faranno particolari problemi. Anzi. Perché alla fine della giostra quello che conta veramente, come chioserebbe in questo caso uno che davvero se ne intende, è soprattutto far girare i soldi (e la fica). Anche perché non si tratta certo della prima volta che il centrosinistra si allea e fa accordi, più o meno palesemente, con Berlusconi. O no?

Annunci

5 pensieri su “Il delitto perfetto (10)

  1. francesco

    non sono d’accordo e lo sai. penso che Bersani si stia arrangiando come può in questa fase. non penso che si faccia il governissimo, per lo meno nella forma che i detrattori del PD stia immaginando. un governo si farà, durerà poco e come dice Giliolo potrebbe essere devastante per il PD, che però è l’unico partoto in Italia che ha un minimo senso di responsabilità. Bersani sa benissimo, e lo ha ampiamente detto, che sarebbe un abbraccio mortale. d’altro canto dopo le elzioni era andato da Grillo, mica dall’altra parte. o vorrai dirmi che era tattica per arrivare a Berlusconi? certo, poi non mi chiedere di D’Alema, di Fioroni, di Renzi…. anche qui sai come la penso….

    noi di sinistra abbiamo fatto un errore enorme nel non riporre più fiducia, che per carità di cazzate ne ha fatte tantissime…. ma se paragonato alla merda di Sant’Ilario o al berlusca è come Milito la sera del Bernabeu…..

    Mi piace

  2. dinokinda

    Il vero problema del PD è sempre quello…non riuscire da decenni ad attrarre stabilmente almeno un 5% di elettori “nuovi” e delusi. Vuoi per spocchiosità, presunta superiorità morale (vedi Penati), superiori intelligenze…per un verso o per l’altro l’elettorato di sinistra è sempre quello!
    Con una ventata di elettori in più avrebbe avuto la maggioranza al Senato e staremmo parlando di altro.
    Bersani è politicamente finito, così come lo erano Veltroni e franceschini e Rutelli…tutti manovrati, secondo me, dall’abile D’Alema che è l’unico ad essere sempre passato indenne, oltre ad avere sicuramente fatto accordi con Berlusconi.
    Questa è la realtà…l’abbraccio mortale del Cavaliere al povero Bersani è uno spettacolo struggente!
    Grillo intanto sta a vedere e prepara la sfida a Renzi, in caso di nuove e probabilissime elezioni!

    Mi piace

    1. francesco

      io non sono così convinto che il centrosinistra si farà rappresentare da Renzi alle prossime elezioni, è troppo indigesto (leggasi troppo di destra ) per l’elettorato del PD. io uno che va dalla De Filippi, chiamala spocchia se vuoi io la chiamo avere un minimo di decenza, non lo voto. come ha detto una sera Ricca da Lerner rivolto a Renzi (vai su youtube, trovi il video) è un piacione, un paraculo, oppure per fare una sintesi, un bimbominkia. non penso di essere il solo a pensarla così. vediamo se recupererà più voti a destra o li perderà a sinistra….. ammesso che si vada al voto.

      ps: mi pare che sia Renzi, più che Bersani, a volere l’abbraccio mortale col cavaliere!

      Mi piace

  3. dinokinda

    Certo che se l’alternativa è…Barca…
    Ho visto l’intervento dalla de Filippi e ti dirò che l’unica cosa che ho trovato fuori luogo è il giubbotto…il discorso rivolto ai giovani non è stato affatto male.
    Ho visto la trasmissione di Lerner in cui Ricca (buono per fare la pastura ai pesci, quello) quasi insultava Renzi e non lo lasciava nemmeno parlare…bimbominkia è ben altra roba, Francesco!
    Sul fatto che sia un pò paraculo non posso che darti ragione ma al giorno d’oggi serve evidentemente anche quello altrimenti fai la fine di Bersani!
    Li recupera i voti, li recupera…vedrai!

    Mi piace

    1. francesco

      per intanto sta fomentando la scissione del PD….. questa cosa sarà garanzia che sì potrebbe essere il prossimo presidente del consiglio…. del PDL però…..

      Mi piace

I commenti sono chiusi.