Caro Moratti adesso basta

Basta. Adesso basta. Le chiacchiere stanno a zero: non ci sono più alibi, non ci sono più scuse. Quest’Inter fa schifo. Fa schifo perché ha una dirigenza di imbecilli. Fa schifo perché ha molti giocatori che o non sanno giocare a pallone o pensano soltanto ai milioni che il nostro caro grande presidente Massimo Moratti gli regala senza battere ciglio.

Contro la Fiat si è toccato il punto più basso dopo la notte di Madrid. Perché mai come stavolta si è visto in campo (con l’eccezione dei dieci minuti finali) una squadra senza anima e senza carattere e — cosa davvero inaccettabile — senza voglia di far bene. Senza cioè nemmeno un minimo garantito di buona volontà. Per molti interisti in campo sembrava quasi si stesse disputando una partita senza valore. C’erano troppi giocatori che non vedevano l’ora che arrivasse il fischio finale.

Ma il comportamento dei giocatori (o dell’allenatore) non possono nascondere quelle che sono le colpe del nostro caro grande presidente Massimo Moratti. Troppo facile dire che non ci sono più soldi da spendere. Non è quello il problema o almeno non solo quello. Nessuno pretende che arrivi Messi. No. Quello che invece è un nostro diritto è di non vedere in maglia nerazzurra giocatori come Gargano o Pereira (che non sanno giocare a calcio) o Alvarez (che a calcio sa giocare ma non è mentalmente pronto per questi livelli). O qualcuno avrebbe il coraggio di sostenere che con i milioni spesi per Gargano, Pereira o Alvarez (ma la lista è molto più lunga e non so la somma complessiva a quanti milioni ammonti) non si poteva prendere niente di meglio? In tutto il pianeta non era possibile trovare qualcuno con piedi meno legnosi di Gargano e Pereira? Per favore, siamo seri. Se penso che Pereira è costato se non sbaglio una decina di milioni li prenderei tutti volentieri a calci.

Si può perdere e si può anche perdere male, soprattutto se gli avversari sono più forti o meglio organizzati. Quello però che noi tifosi non potremo mai accettare è che si perda ancora prima di scendere in campo. Questo proprio no, non esiste. Ed è ora che Moratti si assuma tutte le responsabilità e cominci a fare autocritica. Il nostro caro grande presidente per primo deve dare l’esempio perché così non si può andare davvero avanti. Che si perda cioè a tavolino per colpa di una società in stato confusionale e ormai da ricovero. Una dirigenza che in nome di un necessario ridimensionamento finanziario da tre stagioni ha smantellato la squadra del Triplete per rimpiazzarla con un organico pur sempre costoso ma tecnicamente scarso e atleticamente inadeguato, dando vita allo stesso tempo a una ridicola girandola di allenatori mai messi seriamente in condizione di poter costruire squadre tatticamente sensate. Tutto ciò è ovviamente ingiustificabile.

Per quanto mi riguarda ho finito le parole. Dopo tre stagioni con momenti a dir poco allucinanti questo blog non è più disposto a seguire Moratti nella sua follia autodistruttiva (che secondo me sfiora la patologia) e non concederà più una sola attenuante allo spettacolo vergognoso che noi tifosi siamo costretti a subire. Come tifoso mi sento umiliato e offeso e — oggi è stata colmata la misura — non sono più disposto a sopportare ulteriori umiliazioni e offese. A partire da oggi questo blog dissotterra l’ascia di guerra contro Moratti, contro la dirigenza e contro tutti quei giocatori inadeguati a vestire la maglia nerazzurra. Contro chi rappresenta cioè un problema, Moratti per primo, per l’Inter.

Annunci

14 pensieri su “Caro Moratti adesso basta

  1. dinokinda

    Segnale, ho letto che il passivo sarà ancora intorno ai 70 milioni…il FPF evidentemente non funziona…sono troppo convinto che qualcosa non torni…interessi in ballo superiori (il petrolio?) hanno portato il caro presidente a svendere tutto per non rovinare il gioco agli altri…scommesse?
    Non è altrimenti spiegabile che in tre anni si sia riuscito ad acquistare solo un giocatore degno di questa maglia:Mateo Kovacic che sarà la nostra prossima….plusvalenza insieme a Juan Jesus!
    E poi sento idiozie su Stramaccioni…ma per favore!

    Mi piace

  2. SpagnoloNerazzurro

    Convido al 100%. Oggi il nostro centrocampo guardaba giocare Pirlo & cía, senza presione, senza cattiveria. Veramente imbarrazantti (escluso Kovacic) tutti. Álvarez me ha rotto gli coglione anche a me. Via al Atlético Madrid, forse Simeone gli fara diventare il grande calciatore que mi sembra é. (Gargano, Pereira anche Guarin idem).

    Mi piace

  3. P37

    c è solo un modo.disertare lo stadio,disdire sky e non comprare più una maglietta o altro.in più indire una sottoscrizione tra i blog nerazzurri per sfiduciare questi incapaci.perchè non ti fai promotore?

    Mi piace

    1. segnaleorario Autore articolo

      Beh, caro P37, non sarei mica così sicuro che gli altri blog interisti siano d’accordo. Secondo me adesso in molti metteranno sulla graticola Stramaccioni, rimuovendo quelli che (almeno per me) sono i problemi veri.

      Mi piace

      1. segnaleorario Autore articolo

        …Comunque mi hai fatto venire un’idea e cioè potrei fare dei post critici non solo verso le scelte assurde di Moratti ma anche nei confronti di quei siti nerazzurri che, diciamo così, dovessero reggergli il gioco. Se vogliamo salvare l’Inter (perché secondo me l’Inter si sta suicidando) bisogna liberarla dalla morsa delle follie di Moratti e di chi lo difende faziosamente.

        Mi piace

  4. P37

    d’accordo con te,comunque un tentativo di sottoscrizione la farei.non credo che rudi e fabbrica inter siano così distanti dal tuo (e mio) pensiero…NON CHIEDIAMO VITTORIE,CHIEDIAMO DIGNITÀ.

    Mi piace

  5. Renato

    beh, fermo restando che sono abbastanza d’accordo sulle critiche generali all’inter dal punto di vista delle politiche di gestione e di mercato, mi sembra che – fra le tante partite sbagliate quest’anno – questa non sia delle peggiori. Per esempio: ho raramente visto un rigore cosi netto come quello su cassano (ed in parte anche su quello di ‘Kovacic): se l’itner avesse pareggiato, come forse meritava, non sarebbe certo stato uno scandalo. Per quanto detesti la ,Rube’, é comunque e senza dubbio la squadra piu’ forte oggi in Italia. Per inciso: complimenti per il blog che – pur essendo in gran parte dedicato al calcio – é quasi sempre stimolante ed aperto a diverse problematiche e discussioni. Vivo all’estor da ormai 23 anni e quindi vi rigrazio per questa bella ‘finestra’ che ci permette di intravvedere qualche barlume di intelligenza e cività in questa nostra bistrattata Italia.

    Mi piace

    1. segnaleorario Autore articolo

      Caro Renato, innanzitutto grazie per l’attenzione. E’ vero, contro la Fiat non abbiamo giocato così male, abbiamo fatto di peggio. Ma il risultato brucia più di tutti gli altri e va inevitabilmente a sommarsi ai tanti disastri fatti finora. Dieci sconfitte su 29 partite: i numeri sono impietosi.

      Mi piace

  6. dinokinda

    Sono anch’io anti Moratti dal tempo dei 4 allenatori in un anno nel 1998! Umorale, tifoso, troppo accondiscendente con i giocatori…dovrebbe fare tutto tranne il presidente dell’Inter (ed infatti il fratello lo ha allontanato dalla Saras).
    Ne usciremo….ma molto lentamente!

    Mi piace

  7. Pingback: L’urlo nerazzurro: Gomez | Segnale Orario

  8. Pingback: Ranocchia-Isla, scambio alla pari come se l’Inter fosse l’Atalanta | Segnale Orario

I commenti sono chiusi.