Credo che non sfugga a nessuno che senza i 160 eletti del M5S adesso alle presidenze delle Camere avremmo Finocchiaro e Franceschini.

Quindi, per onestà intellettuale bisogna ammetterlo: sembrano aver cambiato più il Pd  i grillini  in tre settimane che noi eretici di sinistra in sei anni.

Alessandro Gilioli

Annunci

2 pensieri su “Gilioli, Grillo e le presidenze delle camere

  1. Pingback: Gilioli, Grillo e le presidenze delle camere | arancioeblu(2punto0)

I commenti sono chiusi.