La sindrome di Cambiasso

Nel calcio non bisogna mai dire mai, tipo per esempio che su un corner succede che Bale possa essere marcato da Cambiasso. Insomma, non si finisce mai di imparare circa l’immensa e incommensurabile stupidità di questo sport che è poi la sua più grande forza.

Se non la peggiore in assoluto, una delle partite più brutte che Cambiasso (voto 1, ma solo perché l’ho visto fare una volta un passaggio preciso) abbia giocato con l’Inter. Non c’è niente da fare, quando incontra le inglesi non ci capisce più niente. Tutti e tre i gol sono quasi tutta colpa sua: sul primo non va a contrastare Bale, sul secondo si fa saltare senza nemmeno riuscire a fare un fallo tattico sulla ripartenza che ha portato al raddoppio e sul terzo si perde in area Vertonghen che colpisce di testa da solo. Non bastasse: non contrasta, non tiene la posizione, si fa saltare da tutti, si fa anticipare da tutti, arriva sempre tardi. In confusione totale. Un altro che non ci ha capito niente è stato Gargano (voto 3) ma almeno lui ha l’attenuante di non essere un campione, perché a differenza di Cambiasso è solo un modesto mediano che quando non è in giornata è patetico. Il terzo mostro di questa imbarazzante quanto inaccettabile umiliazione è Pereira (voto 3,5). Chissà quanto tempo ci metteranno all’Inter a capire che è un terzinaccio (e pure poco fisicamente prestante) e nient’altro. E per fortuna che Handanovic (voto 6,5) come al solito ci ha messo una pezza e ha evitato che il risultato fosse ancora più umiliante.

L’idea di mettere Juan Jesus (voto 4) a sinistra e Chivu (voto 4) centrale è una cosa che, ovviamente, si commenta da sola. E che ha reso ancora più difficile la vita a Ranocchia (voto 5) lasciato da solo a tamponare gli errori di tutti gli altri. Mentre il Capitano (voto 5) se ha una colpa è quella di non aver cercato, da allenatore in campo, di far cambiare qualcosa prima del tracollo.

Su Alvarez (voto 4) purtroppo non c’è più niente da dire. Tecnicamente è un potenziale campione, ma ha fallito tutte le occasioni che gli sono state date. Sbaglia nel primo tempo un gol che non può sbagliare, soprattutto in considerazione di tutte le prove negative che ha accumulato fin qui. Mentre Kovacic (voto 4) ha almeno l’attenuante dell’età e il fatto di essere stato catapultato in una squadra con troppi problemi per poter dargli una mano e farlo ambientare subito. L’ingresso di Guarin (voto 5) di certo non migliora la situazione già compromessa. Non pervenuto Cassano (voto 4,5) che doveva essere un punto di riferimento e invece si è smarrito ed è andato subito in confusione come un Alvarez qualunque. Mentre Palacio (voto 4,5) nonostante la buona volontà ha puntualmente dimostrato che se deve fare l’ala pura è inarrestabile e fa pure un sacco di gol ma che come punta (prima o seconda è uguale) non è granché, anzi è come se non ci fosse. Il gol che si è mangiato ne è la prova più evidente.

Stavolta non mi sento di concedere ulteriori attenuanti a Stramaccioni (voto 4) perché nel secondo tempo non ha pensato di rendere meno fragile l’inguardabile centrocampo, lì dove il Tottenham ha fatto veramente la differenza.

Annunci

8 pensieri su “La sindrome di Cambiasso

  1. Voici

    Magari star fuori dalle coppe il prossimo anno sarebbe sufficiente per far partire la ricostruzione.

    Vinciamo questa di coppa, vinciamo la coppa di settembre e investiamo gli spiccioli per almeno uno di valore e prospettiva.

    Mi piace

  2. Rudi

    Fino al ritorno con la Roma in Coppa Italia, penso di non guradre più le partite dell’Inter.
    Gioca così male, che mi abbassa le difese immunitarie, dormo male e ho l’umore sotto i tacchi.
    Unica consolazione: Moratti sta peggio, e se lo merita.

    Mi piace

  3. dinokinda

    Sto perdendo lentamente l’entusiasmo per questa squadra come mi era capitato ad inizio anni ’90…ad inizio aprile scade abbonamento Sky e non lo rinnoverò…peccato perchè si sta rovinando tutto quello che di buono eravamo riusciti a costruire!

    Mi piace

  4. SpagnoloNerazzurro

    PRENDIAMO UN VERO ALLENATORE (non uno da primavera o Serie B come Strama), non c´è piu Mou ok, ma c´è sonno altri (Pellegrini dil Malaga che ha fiduzia per gli giovanni o Baggio), e ricominciamo.

    Chè ha fatto la RuBe? Ecco…

    Vincere la Copa e giocare Supercopa en estate vs la RuBe puo fare svegliare il NCGP MM.

    Mi piace

  5. mark59

    La cosa più triste è che Moratti e la sua innumerevole corte dei miracoli ci ha tolto ogni speranza per il futuro. Perché mai i responsabili di questo scempio, peraltro con pochissimi soldi da spendere, cosa che imporrebbe una grande competenza e acquisti intelligentemente mirati, dovrebbero improvvisamente rinsavire e fare cose intelligenti nel prossimo futuro dopo averci rifilato negli ultimi 2 anni, e cito a casaccio : Pereira, Forlan, Alvarez, Jonathan, Rocchi, Silvestre, Chivu, Zarate, Gargano, Mudingaj, Carrizo e chissà quanti ne dimentico ?

    Mi piace

I commenti sono chiusi.