Siena anno zero

Niente piagnistei, niente crisi isteriche: la strada da seguire è questa. E bisogna insistere su questa linea. Paghiamo il dover fare tutto in una volta quello che si doveva cominciare a fare tre anni fa. Paghiamo gli errori commessi nelle ultime tre stagioni, ma è perfettamente inutile quanto autolesionistico recriminare sulle scelte (o non scelte) del passato così come è deleterio secondo me infierire sugli errori commessi a Siena. A Siena, anzi, inizia un nuovo ciclo e guardarsi indietro non serve. Bisogna guardare al futuro e iniziare a costruire adesso le basi della nuova squadra per la prossima stagione. Adesso. Altrimenti andremo incontro a altri fallimenti.

Annunci

3 pensieri su “Siena anno zero

  1. francesco

    esatto. anche perchè sappiamo che oggi a giocar male sono stati pure coloro che in passato giocavano sempre bene. Stramaccioni ci ha messo del suo, ma tornare indietro sarebbe un enorme errore

    Mi piace

  2. dinokinda

    A questo punto Stramaccioni DEVE obbligatoriamente lasciare il Capitano in panchina e dare veramente coraggio e fiducia ai giovani. Kuzmanovic ottimo, Kovacic subito titolare, in attacco c’è poco da stare allegri e comunque bisogna correre e lavorare. Nessun alibi…sperando che Moratti taccia e faccia lavorare i giocatori e l’ambiente!

    Mi piace

I commenti sono chiusi.