Mi chiamo Glik e risolvo i derby

Il momento decisivo del derby: Rocchi espelle Glik

Il momento decisivo del derby: Rocchi espelle Glik

Si chiama Kamil Glik, è un difensore polacco di 24 anni ed è stato il protagonista indiscusso del derby della Mole. La sua espulsione, per un’ingiustificata quanto inspiegabile entrata su Giaccherini, ha deciso anzitempo una partita tecnicamente senza storie. Troppo debole il Torino di Giampiero Ventura – i tifosi granata farebbero bene a pretendere di più perché la storia granata non merita simili umiliazioni – davvero impresentabile a certi livelli per pensare di poter impensierire la squadra della Fiat.

Anche se a dire il vero fino al 36′ il Toro era riuscito a tenere ancora aperta la partita e Meggiorini aveva avuto anche una grande occasione per segnare. Finché non è entrato in scena il Glik furioso. Ci ha pensato infatti proprio Glik a spegnere ogni illusione con il suo scriteriato fallo commesso tra l’altro quasi a centrocampo. Tanto che all’arbitro Gianluca Rocchi quasi non sembrava vero poter sventolare il cartellino rosso. Praticamente, da lì in poi non c’è stata più partita e l’incontro è diventato una specie di allenamento per la squadra della Fiat.

Nonostante ciò, Rocchi è riuscito a commettere un paio di errori abbastanza gravi. Come sempre, insomma. Prima sull’azione del rigore poi sbagliato da Pirlo per il fallo di mani in area del già ammonito Basha che andava per forza espulso. Poi nella ripresa per un’azione pericolosa del Torino interrotta con un fallo di mani del già ammonito Barzagli che andava espulso pure lui. D’altronde, non per niente è considerato uno dei migliori arbitri italiani.

Annunci

2 pensieri su “Mi chiamo Glik e risolvo i derby

I commenti sono chiusi.