Nichi Vendola risponde a D’Alema: mai con l’Udc

Nichi Vendola insiste a non voler avere niente a che fare con l’Udc. E lo dice chiaramente nell’intervista di oggi sul Corriere della sera in cui replica a quella rilasciata ieri da Massimo D’Alema per benedire l’alleanza del Pd con Pier Ferdinando Casini:

“Se Bersani dovesse confermare questo scenario strategico, la distanza tra il mio partito e il Pd diventerebbe incolmabile. Per ora, per fortuna, sono solo interviste”.

Saranno pure interviste (di D’Alema sul Corriere e di Pier Ferdinando Casini sulla Repubblica) ma la situazione è questa. Nel qual caso cosa succederebbe? Vendola non ha dubbi:

“Lavoreremmo per una coalizione di governo alternativa, che capovolga le politiche liberiste”.

Nonostante il centrodestra sia in grosse difficoltà, il centrosinistra continua lo stesso a perdere credibilità. Inesorabilmente. Beppe Grillo osserva, riflette e “gongola”. Ogni giorno che passa sempre di più.

Nichi Vendola contrario all'alleanza con l'Udc

+ Clicca sull’articolo per ingrandire

Annunci

5 pensieri su “Nichi Vendola risponde a D’Alema: mai con l’Udc

  1. francesco

    ieri mentre gurdavo rainews pensavo a chi potrei mai dare il mio voto si votasse domani:

    1) qualunque coalizione imbarcasse l’UDC non potrebbe ottenere il mio voto, tanto è il fastidio, epidermico e politico, che nutro per Casini e i postdemocristiani che ne fanno parte.
    2) una coalizione IDV-SEL sarebbe un’armata brancaleone priva della benchè minima capacità programmatica.ogni dichiarazione di Tonino è senza logica, approssimativa e qualunquista. Vendola è certamente meglio, ma quanto c’è di retorica nei suoi concetti, senza contare che dove governa proprio proprio limpido non appare.
    3) il PD è non pervenuto. sulla carta il mio progetto politico ideale, in pratica una vecchia DC con i suoi difetti senza averne i pregi.
    4) dei tecnici l’unico che credo abbia fatto la sua parte è proprio Mario Monti, che secondo me sta facendo sforzi titanici per barcamenarsi tra UE, partiti che lo appoggiano, mercato e crisi economica. ma quelli che lo circondano sono tra l’abominevole (Fornero) e l’inutile (Passera).
    5) Grillo è uguale all’uomo di Arcore, ma con capacità persino superiore di fare danni.

    Mi piace

  2. Rudi

    A oggi non voto.
    Mi fa piacere che Vendola – foss’anche solo per sopravvivere – dica le cose che sta dicendo negli ultimi 3-4 giorni, ma è come si fosse svegliato dal coma, dopo 3-4 mesi di silenzio, nel corso dei quali aveva anche trovato il modo di difeinire “generosissimo il tentaytivo del Pd di condizionare da sinistra il governo Monti” (12 giugno 2012).
    E se davvero Vendola vorrà lanciare una diversa proposta politica, quando pensa di farlo? A novembre?
    I tempi, in politica, sono quasi tutto.

    Mi piace

  3. Pingback: Intesa Vendola-Bersani "Ok alleanza con l'Udc" - Pagina 5

I commenti sono chiusi.