Potiche e il cinema tipico francese

Il tono del cinema medio francese alla lunga – con il passare di minuti – a volte può diventare irritante e non a tutti (è il mio caso) piace. Ma devo dire che Potiche diretto da François Ozon (film che mi ero perso al cinema e che ho incrociato su Sky) mi è sembrato abbastanza dignitoso. Non mi ha certo entusiasmato, ma nemmeno mi è dispiaciuto.

Anche se non ci voleva molto, dato che a interpretarlo sono stati chiamati due monumenti del cinema mondiale come Catherine Deneuve e Gérard Depardieu. La loro presenza nasconde ogni difetto. E al di là della tenuta del racconto (che qui e là sembra un po’ forzato) e nonostante, tornando al punto di partenza, il tono di cui dicevo, quell’inconfondibile tono sempre troppo sopra le righe di ogni tipica pellicola d’intrattenimento francese, alla fine quest’operina leggera e frizzante si lascia guardare non senza divertimento.

Ma, a parte questo, il vero motivo per cui ho deciso di scrivere il post è la sequenza del ballo in una discoteca degli anni Settanta (il film è ambientato in quell’epoca) che a me piace troppo.

Voto: 6 (di stima)

Annunci

Un pensiero su “Potiche e il cinema tipico francese

I commenti sono chiusi.